Superbike, Sykes domina anche i test di Portimao

Guintoli e Melandri finiscono a terra, Ducati terza forza

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Sykes

Tom Sykes davanti a tutti anche al termine della due giorni di test Superbike sul circuito di Portimao. In Portogallo l'inglese della Kawasaki, campione in carica e leader della classifica mondiale, è stato il più veloce con il tempo di 1'42"719, precedendo l'Aprilia di Guintoli, staccato di due decimi. Kawasaki e Aprilia si sono spartite anche la terza e quarta piazza, con Baz davanti a Melandri. La Ducati si è confermata terza forza con Giugliano e Davies, tornato dopo la caduta di Laguna Seca, quinto e sesto.

Sykes e Baz erano principalmente concentrati sul settaggio della ZX-10R e su alcune novità, mentre il terzo pilota del team, David Salom, ha provato sulla sua EVO nuovi elementi sviluppati per la moto del prossimo anno. “Abbiamo provato diverse geometrie e migliorato ulteriormente il feeling generale. Fare un buon tempo non era il nostro principale obiettivo, ma fa sempre bene finire davanti. Credo che abbiamo un pacchetto competitivo per il finale di stagione. Adesso mi godrò la pausa estiva, a casa, in Inghilterra, e spero di superare del tutto il disturbo alla mano e al polso", ha commentato Sykes. Melandri e Guintoli hanno dato modo al team di raccogliere dati su assetti e regolazioni di elettronica diversi da quelli che solitamente utilizzano nei weekend di gara. La loro attività in pista, però, è stata interrotta da due cadute, fortunatamente senza grandi ripercussioni. Il ravennate, caduto in apertura ad alta velocità, riportando solo una contusione alla spalla sinistra e al ginocchio destro, è poi riuscito a scendere in pista e recuperare il tempo perduto, completando 75 giri. Il francese ha invece chiuso con anticipo la sua fase di test per una scivolata alla curva 2, che, con una lieve contusione muscolare alla coscia sinistra e un’escoriazione al piede, ha visto Guintoli scegliere lo stop in via precauzionale. La Ducati si è concentrata sulla prova di alcune soluzioni precedentemente preparate e che non erano state provate durante le ultime gare del campionato. Claudio Corti (MV Agusta), dopo aver saltato l’ultimo round a Laguna Seca, a causa dell’incidente occorsogli nell'appuntamento precedente, proprio a Portimao, ha dato prova di essere di nuovo in forma, durante i 93 giri compiuti nei due giorni. Nell’arco delle due giornate i piloti presenti hanno avuto modo di testare alcune soluzioni di sviluppo portate da Pirelli di cui alcune potrebbero rilevarsi utili nei round particolarmente caldi della prossima stagione. I protagonisti del Mondiale potranno ora godersi la pausa estiva e tornare pronti per il weekend del 7-9 settembre a Jerez.

I TEMPI DEI TEST

1. Sykes (Kawasaki) 1'42.719 media 160.936 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 1'42.954; 3. Baz (Kawasaki) 1'43.110; 4. Melandri (Aprilia) 1'43.315; 5. Giugliano (Ducati) 1'43.592; 6. Davies (Ducati) 1'43.742; 7. Corti (MV Agusta) 1'44.485; 8. Salom (Kawasaki) 1'44.487; 9. Andreozzi (Kawasaki) 1'44.924; 10. Guarnoni (Kawasaki) 1'45.109.

TAGS:
Superbike
Portimao
Sykes
Kawasaki
Aprilia
Melandri
Ducati

I VOSTRI COMMENTI

maxeem - 25/07/14

poi molto bravo anche a far crescere la kawa che ricordo aveva tanti problemi! e tanta testa nella gestione delle gare!

segnala un abuso

cacciabombardiere84 - 23/07/14

Grande Tom Sykes, stai dimostrando veramente di essere bravo... continua così.

segnala un abuso