Superbike: Tom Sykes in Superpole a Laguna Seca

La Kawasaki dell'inglese rifila distacchi pesanti a tutti. Testa a testa tra Aprilia e Ducati, con Guintoli 2° davanti a Davies. Poi Giugliano e Melandri

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Tom Sykes (Kawasaki) si conferma "mister Superpole", aggiudicandosi la qualifica della Superbike a Laguna Seca con il giro veloce in 1:21.811. Dietro è lotta serrata tra Aprilia e Ducati, con Guintoli 2° (+0.528) marcato da Davies (+0.573) e Giugliano (+0.611). Più staccato Melandri (+0.893), 5° davanti a Laverty (Suzuki, +0.914), poi Haslam (Honda, +1.370) , Baz (Kawasaki, +1.431), Elias (Aprilia) e Rea (Honda) che chiude la top ten.

Terza Superpole di fila per Sykes, che demolisce letteralmente il record della pista americana, scendendo sotto il muro del 1:22. Il campione del mondo in carica è protagonista di un giro da manuale, che gli vale anche ben mezzo secondo (abbondante) sugli inseguitori. Ovvero Guintoli e Davies, impegnati in un emozionante testa a testa tra Aprilia e Ducati, fino a trovarsi staccati di 45 millesimi soltanto. E' invece un soffio che vale +0.038, quello che costringe Giugliano ad accodarsi e aprire la seconda fila. Gestendo, però, il gap da Melandri, che accusa quasi 3 decimi di distacco, dalla coda della Rossa che lo precede. Laverty trova invece il colpo di reni inaspettato e buono per piazzarsi in scia alla RSV4 del ravennate. Infine, dietro, in terza linea, c'è Haslam che tiene a misura Baz ed Elias, in un trenino comunque parecchio distante dalla vetta. Ma il fanalino di coda della SP2 tocca a Rea, 10°, davanti a Lowes e Canepa. Con Niccolò che intanto si prende già la soddisfazione di essere la miglior EVO in griglia.

SBK - I TEMPI E LA GRIGLIA DI PARTENZA DI LAGUNA SECA

1. Sykes (GB-Kawasaki) 1’21”811 (media 158,854 km/h); 2. Guintoli (Fra-Aprilia) 1’22”339; 3. Davies (GB-Ducati) 1’22”384; 4. Giugliano (Ita-Ducati) 1’22”422; 5. Melandri (Ita-Aprilia) 1’22”704; 6. Laverty (Irl-Suzuki) 1’22”725; 7. Haslam (GB-Honda) 1’23”181; 8. Baz (Fra-Kawasaki) 1’23”242; 9. Elias (Spa-Aprilia) 1’23”358; 10. Rea (GB-Honda) 1’23”501; 11. Lowes (GB-Suzuki) 1’23”562; 12. Canepa (Ita-Ducati) 1’23”924; Superpole 2: 13. Barrier (Fra-Bmw) 1’23”840; 14. Iddon (GB-Bimota) 1’24”024; 15. Salom (Spa-Kawasaki) 1’24.”227; 16. Badovini (Ita-Bimota) 1’24”301; 17. Staring (Aus-Kawasaki) 1’24”986; 18. Morais (S. Af.-Kawasaki) 1’25”021; 19. Camier (GB-Mv Agusta) 1’25”157; 20. Andreozzi (Ita-Kawasaki) 1’25”383; Non ammessi: 21. Guarnoni (Fra-Kawasaki) 1’26”080; 22. May (Usa-Ebr) 1’26”087; 23. Pegram (Usa-Ebr) 1’26”302; 24. Rizmayer (Ung-Bmw) 1’26”506; 25. Yates (Usa-Ebr) 1’26”999; 26. Ulrich (Usa-Honda) 1’27”169; 27. Sebestyen (Ung-Bmw) 1’27”226.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

SBK: chi può battere Sykes a Laguna Seca?

TAGS:
SBK
Superpole
Laguna Seca
Qualifica
Sykes
Melandri
Guintoli
Baz
Davies
Guintoli
Ducati
Kawasaki
Suzuki
Honda
Aprilia

I VOSTRI COMMENTI

robi440 - 13/07/14

Aprilia e Ducati a caccia di Sykes.....per riaprire il campionato e cogliere una vittoria che manca da tempo (Ducati)...qui sarebbe fantastico.

segnala un abuso