Superbike, Melandri parte forte a Misano

Aprilia al comando con il ravennate e Guintoli., poi la Ducati di Davies e Sykes

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Guintoli e Melandri

Continua il momento felice di Marco Melandri. Dopo la doppietta di Sepang, il ravennate dell'Aprilia è stato subito il più veloce nella prima sessione di prove libere del round di Misano del Mondiale Superbike. "Macio" ha chiuso col tempo di 1'36"938, precedendo l'altra RSV4 di Guintoli, secondo a 0"185. Dietro alle due moto di Noale si sono piazzate la Ducati di Davies e la Kawasaki di Sykes, staccati di poco meno di tre e quattro decimi.

I rispettivi compagni di team Giugliano e Baz hanno prededuto le Suzuki di Lowes e Laverty, con Rea (Honda) nel mezzo ed Elias (Aprilia) a chiudere la "top ten". Una prima sessione molto tirata, con i primi nove piloti racchiusi in un secondo, anche se Melandri e Guintoli hanno mostrato fin dall'inizio un passo molto veloce. Insomma, il weekend della Riviera è iniziato con il piede giusto soprattutto per Melandri, costretto a recuperare punti su Sykes se vuole tornare in corsa per il titolo. La milgiore delle Evo è la Ducati di Niccolò Canepa, 12°, mentre tra i primi venti ci sono anche Ayrton Badovini (14°) con la Bimota, la wild card Ivan Goi (15°) e Claudio Corti (20°) con la MV Agusta. Il rientrante Sylvain Barrier (Bmw) è 18°, Riccardo Russo, sostituto dell'infortunato Scassa sulla Kawasaki di Pedercini, 25°.

LA CLASSIFICA DELLE LIBERE 1

1. Melandri (Aprilia) 1’36.938; 2. Guintoli (Aprilia) + 0.185; 3. Davies (Ducati) + 0.279; 4. Sykes (Kawasaki) + 0.389; 5. Giugliano (Ducati) + 0.483; 6. Baz (Kawasaki) + 0.642; 7. Lowes (Suzuki) + 0.760; 8. Rea (Honda) + 1.045; 9. Laverty (Suzuki) + 1.072; 10. Elias (Aprilia) + 1.357; 11. Haslam (Honda) + 1.388; 12. Canepa (Ducati) + 1.446 (EVO); 13. Salom (Kawasaki) + 1.948 (EVO) ; 14. Badovini (Bimota) + 2.288 (EVO); 15. Goi (Ducati) + 2.658 (EVO); 16. Foret (Kawasaki) + 2.689 (EVO); 17. Morais (Kawasaki) + 2.753 (EVO); 18. Barrier (BMW) + 2.799 (EVO); 19. Iddon (Bimota) + 2.810 (EVO); 20. Corti (MV Agusta) + 2.877; 21. Baiocco (Ducati) + 2.922 (EVO); 22. Guarnoni (Kawasaki) + 3.267 (EVO); 23. Andreozzi (Kawasaki) + 3.286 (EVO); 24. Staring (Kawasaki) + 3.327 (EVO); 25. Russo (Kawasaki) + 3.509 (EVO); 26. Toth (BMW) + 5.161; 27. Yates (EBR) + 5.224; 28. Savary (MV Agusta) + 6.249; 29. Sebestyen (BMW) + 7.158 (EVO); 30. May (EBR) + 14.487.

TAGS:
Superbike
Misano
Sykes
Aprilia
Melandri
Ducati
Giugliano
Kawasaki

I VOSTRI COMMENTI

Stormy - 20/06/14

Finalmente Marco ha ritrovato il feeling con la sua Aprilia, speriamo di vedere 1 altra bella doppietta in casa!

segnala un abuso