Superbike: Marco Melandri vince in gara1 a Sepang

Guintoli si accontenta del secondo posto, Laverty completa il podio. Baz abbatte il compagno di marca Sykes al via

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Marco Melandri (Aprilia) torna a vincere in gara1 a Sepang, corsa di debutto della Superbike in Malesia. Il ravennate batte così il compagno di marca Guintoli (Aprilia), 2° davanti a Laverty (Suzuki) che completa il podio. Davies (Ducati) è 4° davanti ad Elias (Aprilia) e alle Honda di Rea e Haslam. Solo 8° Giugliano (Ducati) influenzato, mentre pasticcia al via Baz (Kawasaki) che abbatte il campione del mondo Sykes (Kawasaki) e Lowes (Suzuki).

Sotto il semaforo scattano alla grande le Aprilia, con Guintoli subito al comando, davanti ad Elias, Melandri e Lowes. Ma quella di gara1 è una partenza da incubo per le Kawasaki. Perché dopo poche curve sbaglia le misure Baz, che centra in pieno Sykes, che a sua volta abbatte un incolpevole Lowes. Corsa finita per i tre piloti coinvolti, con il campione del mondo in carica che finisce al centro medico, arrabbiatissimo, per un check al polso destro.

Situazione che di fatto decreta il via libera alla fuga delle Aprilia Factory con Guintoli marcato stretto da Melandri. Mentre si perde strada facendo Elias, che cede il terzo posto a Davies seguito da un'arrembante Laverty. Non brilla invece Giugliano, condizionato dall'influenza, costretto a fare il gambero e finito in lotta con le Honda nelle retrovie. Tocca quindi a Melandri sferrare l'attacco al vertice, passando agilmente il compagno di marca. Mentre dietro Laverty si prende la terza piazza ai danni della Ducati.

Ultimi giri con Guintoli che prova a ricucire il distacco, ma sbaglia e perde terreno. Lasciando così la vittoria a Melandri, che torna al top dopo una serie di momenti difficili, e soprattutto conquista la sua prima vittoria in sella alla RSV4 Factory. Infine, Davies resiste agli attacchi di Elias, portando la Ducati fino ai margini del podio. Salom e Camier chiudono la top ten, mentre si ritira Canepa per problemi tecnici.

GARA 1 - SEPANG: I RISULTATI

1. Melandri (Aprilia) 16 giri/88.768 km in 33'42.359 media 158.016 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 0.620; 3. Laverty (Suzuki) 12.865; 4. Davies (Ducati) 15.437; 5. Elias (Aprilia) 15.723; 6. Rea (Honda) 31.304; 7. Haslam (Honda) 34.093; 8. Giugliano (Ducati) 35.804; 9. Salom (Kawasaki) 42.031; 10. Camier (BMW) 49.465; 11. Guarnoni (Kawasaki) 53.715; 12. Andreozzi (Kawasaki) 1'07.783; 13. Staring (Kawasaki) 1'10.746; 14. Toth (BMW) 1'18.143; 15. Lanusse (Kawasaki) 1'21.026; 16. Yates (EBR) 1'49.054; RT. Canepa (Ducati); RT. Morais (Kawasaki); RT. Sebestyen (BMW); RT. Corti (MV Agusta); RT. Foret (Kawasaki); RT. Lowes (Suzuki); RT. Baz (Kawasaki); RT. Sykes (Kawasaki); SH. Badovini (Bimota) 55.683; SH. Iddon (Bimota).

TAGS:
SBK
Malesia
Sepang
Kawasaki
Baz
Sykes
Aprilia
Ducati
Melandri
Guintoli
Elias
Giugliano

I VOSTRI COMMENTI