Superbike: Sylvain Guintoli firma la prima Superpole a Sepang

Volata finale per Sykes che chiude al 2° posto, davanti alla Ducati di Giugliano. Elias 4° beffa Melandri, 5°. Male le Honda

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Sylvain Guintoli (Aprilia) conquista la prima Superpole in Malesia, girando in 2:03.002 e battendo il campione del mondo, Sykes (Kawasaki, +0.106), e l'italiano Giugliano (Ducati, +0.135). Qualifica tirata da cui emerge Elias (Aprilia, +0.158) che con la RSV4 clienti beffa l'ufficiale Melandri (Aprilia, +0.969). Scivola invece Baz (Kawasaki, +1.025), che chiude 6° precedendo Laverty (Suzuki). Male le Honda, con Rea 10° davanti ad Haslam.

SP1 - E' Alex Lowes che porta la Suzuki GSX-R1000 in vetta nella prima parte della qualifica malese. L'inglese ferma il cronometro sul 2:05.038, precedendo le EVO di Salom (Kawasaki, +0.207) e Canepa (Ducati, +0.733). Appena dietro, la MV Agusta F4 RR di Corti (+0.821) che precede la Bimota BB3 EVO di Iddon (+0.974) e la BMW S1000RR EVO di Camier (+1.146). Caduto invece Badovini (Bimota, +1.770) che vanifica così le sue speranze di scalare la classifica.

SP2 - Ed è proprio la Suzuki di Lowes che s'imbizzarrisce, obbligando il pilota ad un rodeo duro quando imprevedibile. Fortunato nel restare in sella. Mentre Guintoli si porta subito al comando, girando senza stress in 2:03.581, e tenendo testa alle verdone di Baz e Sykes. Si fa vedere anche un carichissimo Elias, che sfrutta la sua RSV4 per allungare sulla Ducati di Giugliano che lo segue. Detto che la moto di Noale sembra molto efficace sui lunghi rettilinei di Sepang, ma non entusiasma Melandri, che non trova il feeling sul davanti e resta un po' nelle retrovie.

Questa la situazione a 3 minuti dal termine, quando tutti tornano in pista per la sfida decisiva. Quella dove ci si gioca davvero la griglia di partenza. Ed è proprio Melandri che si lancia, sfruttando tutta la sua esperienza sulla pista malese, cercando un colpo di reni che lo riporta in prima fila. Mentre spinge fortissimo Baz. Decisamente troppo forte, visto che vanifica un tempone importante, scivolando all'ultima curva. Finale frenetico, con Guintoli che restiste agli attacchi e resta al comando. Schiacciato in carena Sykes si porta però in scia e s'infila abilmente tra l'Aprilia e la Ducati. Visto che proprio Giugliano agguanta un'ottimo terzo posto, nonostante la 1199 Panigale R non sia ancora al top col setting. L'ultimo brivido tocca ad Elias, che con l'Aprilia del team Red Devils si porta in quarta piazza, proprio davanti alla RSV4 Factory di Melandri.

I TEMPI DELLA SUPERPOLE IN MALESIA

1. Guintoli (Aprilia) 2'03.002 media 162.378 km/h; 2. Sykes (Kawasaki) 2'03.108; 3. Giugliano (Ducati) 2'03.137; 4. Elias (Aprilia) 2'03.160; 5. Melandri (Aprilia) 2'03.971; 6. Baz (Kawasaki) 2'04.027; 7. Laverty (Suzuki) 2'04.263; 8. Davies (Ducati) 2'04.343; 9. Lowes (Suzuki) 2'04.433; 10. Rea (Honda) 2'04.514; 11. Haslam (Honda) 2'05.202; 12. Salom (Kawasaki) 2'06.388; 13. Canepa (Ducati); 14. Corti (MV Agusta); 15. Iddon (Bimota); 16. Camier (BMW); 17. Morais (Kawasaki); 18. Badovini (Bimota); 19. Foret (Kawasaki); 20. Guarnoni (Kawasaki).

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

SBK: Guintoli imprendibile a Sepang. Chi può batterlo in gara?

TAGS:
SBK
Superbike
Superpole
Sepang

I VOSTRI COMMENTI

Mr SBK - 08/06/14

Scusate ma...

Melandri non vale lo scarpino di Biaggi. Biaggi quando ha battuto Sykes di mezzo punto stava perdendo il mondiale con Melandri e diverse volte le ha prese, nonostante un'Aprilia che era la moto da battere.

Quindi, quano vale Biaggi? Meno dello scarpino di se stesso?

E, tra parentesi, oggi la prima vittoria e doppietta

segnala un abuso

ROBERTO RSM - 07/06/14

Che fortuna Biaggi! Ha avuto come avversario Melandri nel 2012 (il niente mischiato col nulla) e Haslam nel mondiale 2010. Nei mondiali vinti ha avuto veramente degli avversari impressionanti, e per di piu' anche Laverty che gli cedeva le posizioni......

segnala un abuso

ROBERTO RSM - 07/06/14

Murano, ieri auguravi a Melandri di cadere, oggi dopo tutto sei migliorato...nelle dichiarazioni

segnala un abuso

robi440 - 07/06/14

Volevo fare un plauso a Chaz Davies....questo anno ,finalmente consistente...Giugliano alterna grandi gare a cadute...troppe...ma è veloce.Davies sembra soffra maggiormente in prova e sia un pelo meno veloce di Giugliano...ma in gara otteine buoni risultati.Mi auguro ricuperi un po' di posizioni in tutte e 2 le Manche.Prevedo della gran bagarre!

segnala un abuso

robi440 - 07/06/14

Io credo che Melandri sia un pilota velocissimo....con una buona moto puo' vincere anche qualche gara..ma è inconsistente.Comunque pur pensando che gli ci sarebbe voluto un po' di tempo ad adattarsi ad una moto che va' guidata ....piu' che strapazzata come di solito fa' Marco...non pensavo neanche,tutta questa difficolta'.

segnala un abuso

murano35 - 07/06/14

ve lo dico sempre...Melandri non vale lo scarpino di Biaggi e non solo di Biaggi , è un pilota modestissimo....un niente mischiato col nulla

segnala un abuso