Superbike: Sykes il più veloce nei test in Australia

Il campione del mondo davanti alle due Suzuki e a Melandri

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Marco Melandri

Si chiude nel segno di Tom Sykes la due giorni di test della Superbike sulla pista di Phillip Island, che domenica sarà teatro della prima prova della stagione. Il campione del mondo si è avvicinato al record della pista che appartiene ancora a Carlos Checa. Solo 5 millesimi hanno separato Sykes dal primato. Solo un piccolo inconveniente tecnico ha rallentato il lavoro del pilota della Kawasaki, ma per fortuna la sessione era quasi finita.

All’inseguimento di Sykes troviamo la coppia Suzuki. Laverty e Lowes hanno viaggiato su ritmi che confermano la crescita decisa della GSX. Quarto Marco Melandri che ha fatto un passo in avanti rispetto alla prima giornata avvicinando l’Aprilia alle prestazioni della Suzuki. Ottimo quinto tempo per Davide Giugliano con la Ducati Panigale che sembra lontana parente di quella che si era esibita nella passata stagione. Nella categoria Evo Niccolò Canepa – sempre in sella a Panigale - è ancora il migliore con l’undicesimo tempo assoluto. Una brutta caduta ha visto protagonista Luca Scassa. Per lui frattura del bacino e debutto iridato rimandato alla gara di Aragon di aprile. Sospetta frattra della clavicola sinistra invece per il francese Jeremy Guarnoni.

I TEMPI COMBINATI DEI TEST

1. Sykes (Kawasaki) 1'30.239 media 177.329 km/h; 2. Laverty (Suzuki) 1'30.513; 3. Lowes (Suzuki) 1'30.528; 4. Melandri (Aprilia) 1'30.579; 5. Giugliano (Ducati) 1'30.644; 6. Baz (Kawasaki) 1'30.757; 7. Guintoli (Aprilia) 1'30.766; 8. Haslam (Honda) 1'30.798; 9. Rea (Honda) 1'30.813; 10. Davies (Ducati) 1'31.087; 11. Canepa (Ducati) 1'31.373; 12. Elias (Aprilia) 1'31.441; 13. Salom (Kawasaki) 1'32.008; 14. Foret (Kawasaki) 1'32.780; 15. Corti (MV Agusta) 1'32.858; 16. Morais (Kawasaki) 1'32.895; 17. Guarnoni (Kawasaki) 1'32.897; 18. Barrier (BMW) 1'32.997; 19. Andreozzi (Kawasaki) 1'33.205; 20. Scassa (Kawasaki) 1'33.960; 21. Fabrizio (Kawasaki) 1'34.314; 22. Toth (BMW) 1'34.750; 23. May (EBR) 1'34.807; 24. Yates (EBR) 1'36.662; 25. Sebestyen (BMW) 1'42.242.

TAGS:
Superbike
Test Superbike
Sykes
Philip Island

I VOSTRI COMMENTI

maxeem - 21/02/14

meteor02 probabilmnete in motogp il discorso è diverso proprio perchè sono laboratori tecnologici, per lo spettacolo serve minimizzare le differenze tra le moto solo cosi si crea divertimento!!! io ho corso per anni, a parità di pilota vincerà sempre quello col mezzo migliore, e diventa frustrante non poter competere per colpe che non sono tue!!!

segnala un abuso

meteor02 - 20/02/14

avvicinare le moto a quelle di prod ha senso in wsbk (anche se limita lo sviluppo di particolari che poi passano alle moto di produzione) ma in mgp dove si corre con dei prototipi la gara nn è solo in pista ma anche sui pc degli ing. che progettano, e forse sarebbe meglio che le altre case motociclistiche si sforzino un po di piu per produrre gp competitive.
chiedere a un produttore di fare una moto pessima solo perche gli altri nn riescono a farne una buona nn mi sembra la direzione guista

segnala un abuso

Mr SBK - 19/02/14

Esatto Maxeem.

Il vero gusto della SBK è che c'è sempre lotta e ci sono sempre piloti diversi che si possono giocare posizioni importanti, con i pretendenti al mondiale che in ogni caso sono sempre davanti come è normale e giusto che sia.

Purtroppo le GP sono ormai troppo perfette con prestazioni praticamente costanti per tutta la gara.

Con piloti di quel livello che non sbagliano e riescono ad essere costanti ognuno corre praticamente da solo e di lotta, zero

segnala un abuso

maxeem - 19/02/14

trovo giusto riavvicinare le moto da gara a quelle dellla produzione!! e cosi che si crea spettacolo dovrebbero pensarci bene anche in motogp!! è impossibile, o quasi, in motogp battere il duo honda/yamaha proprio per le moto che hanno che sono tecnicamente superiori, se si avvicinano le prestazioni fra le moto non può che migliorare lo spettacolo, al contrario in sbk ci sono spesso incursioni nei primi posti di moto che normalmente sono dietro!!

segnala un abuso

gitstoner .......... - 19/02/14

voglia di sbk voglia di gare

segnala un abuso

Mr SBK - 18/02/14

Comunque si prepara proprio un bel mondiale. 4 case nei primi 5 posti con anche Honda li vicino e 11 piloti in un secondo, con gli altri non troppo lontani. E Tom che riparte come ha fatto praticamente tutti l'anno scorso. Si si, cominciamo bene!

segnala un abuso