SUPERBIKE

Superbike, Magny-Cours: Tom Sykes trionfa in gara1

Guintoli e Laverty sul podio, ma perdono terreno nella classifica mondiale. Giugliano 4° davanti a Melandri e Pirro

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Il podio di gara-1

Tom Sykes firma una vittoria senza rivali, allungando nel mondiale e dominando la gara1 di Magny-Cours, interrotta a 3 giri dalla fine per una moto in fiamme a centro pista. Sul podio salgono le due Aprilia di Guintoli (2°) e Laverty (3°), mentre taglia il traguardo in quarta piazza l'altra RSV4 di Giugliano. Seguono Melandri (BMW), Pirro (Ducati) e le Honda di Fabrizio e Haslam. Chiudono la top ten le Ducati di Badovini e Lanzi.

Sykes ha letteralmente dominato la prima manche, terminata in anticipo a causa della bandiera rossa esposta al diciannovesimo giro, per la caduta di Aitchison (Pedercini Kawasaki). Ma l'inglese è stato autore di un'ottima partenza della pole ed è riuscito a prendere il largo, insieme a Guintoli nelle prime fasi di gara. Il passo di Tom si è quindi dimostrato troppo veloce anche per il pilota di casa, che si è ritrovato ad inseguire il rivale fino al termine anticipato della corsa. Mentre Laverty ha chiuso in solitaria al terzo posto, seguito da un Giugliano molto competitivo nei giri iniziali. Dietro Melandri ha invece gestito il gap da un Pirro determinato, nonché autore di un'incredibile prestazione al debutto in gara nella Superbike.

Proprio Michele si è anche ritrovato all'interno di una spettacolare battaglia con i due piloti Honda, Fabrizio e Haslam, e con Elias (Aprilia) e Philippe (Suzuki). Detto che Tony, che ha fatto il suo debutto in SBK il mese scorso in Turchia, ha poi perso il controllo della sua RSV4 nel corso del 16° giro, alla curva 13, coinvolgendo Vincent. Scivolato anche l'altro pilota Suzuki, Cluzel, a terra poco dopo la caduta della BMW di Davies.

Nel mondiale, Sykes è sempre più leader con 29 punti di vantaggio su Guintoli e 32 su Laverty.

Magny-Cours - FIM Superbike World Championship - Race 1

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 29'38.830
2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 29'40.976
3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 29'49.473
4. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 29'54.517
5. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 30'02.403
6. Michele Pirro (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 30'12.678
7. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 30'16.429
8. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 30'16.733
9. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 30'17.011
10. Lorenzo Lanzi (Mesaroli Transports A.S.) Ducati 1098R 30'30.434
11. David Salom (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 30'33.572
12. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 30'42.272
13. Vincent Philippe (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 30'46.006
14. Fabrizio Lai (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 31'03.680
15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 31'05.908
RT. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 30'38.548
RT. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 25'48.876
RT. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 3'22.383
RT. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 4'07.271 

TAGS:
Superbike
SBK
Ducati
Aprilia
BMW
Kawasaki
Honda
Suzuki
CBR1000RR
GSX R1000
1199R Panigale
RSV4 1000 Factory
S1000RR HP4
ZX 10R
Eugene Laverty
Marco Melandri
Tom Sykes
Davide Giugliano
Chaz Davies
Jonathan Rea
Leon Haslam
Leon Camier
Michel Fabrizio
Carolos Checa
Ayrton Badovini
Niccolò Canepa
Max Neukirchner
Derivate di serie
Althea Racing
BMW Motorrad
Fixi Crescent
Team Pedercini
Ducati Alstare
Magny Cours

I VOSTRI COMMENTI

sbklove - 06/10/13

Vi prego fate tornare Luigi Vignando!!!

segnala un abuso

Devastoner - 06/10/13

Grande campione!!! la motogp ce lo porterà presto via

segnala un abuso

robi440 - 06/10/13

Dominio Sykes,vittoria di autorita' in" casa "di Guintoli ,nella seconda manche ultima chiamata per i piloti Aprilia....di solito nella seconda viene fuori Laverty,ma serve che anche Guintoli si metta dietro Sykes.Molto bene Pirro.

segnala un abuso