SUPERBIKE

A Istanbul Sykes conquista la settima Superpole del 2013

L'inglese della Kawasaki precede quattro Aprilia, Melandri solo settimo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Guintoli, Sykes e Giugliano

Nonostante non conoscesse la pista, Tom Sykes ha ribadito che sul giro secco non c'è nessuno più forte di lui in Superbike. L'inglese della Kawasaki ha ottenuto a Istanbul la settima Superpole stagionale, chiudendo con il tempo di 1'54"872. In prima fila anche le Aprilia di Sylvain Guintoli e Davide Giugliano, staccati di un soffio. Quarta l'altra RSV4 di Eugene Laverty, davanti a quella del debuttante Toni Elias. Solo 7° Marco Melandri (Bmw).

Insomma, sono bastate un paio di giornate di prove per confermare la supremazia di Sykes in qualifica. Questa volta però, il leader del campionato ha sofferto sino alla fine perché Guintoli, apparso finalmente in forma dopo i tanti problemi a una spalla, gli ha messo davvero paura. Il francesino si è piazzato a soli 22 millesimi di secondo, ribadendo che per la gara (e per il titolo) bisognerà fare i conti anche con lui. Come con le altre Aprilia, visto che a moto di Noale ha piazzato davanti tutti i suoi piloti, compreso quell'Elias approdato dalla Moto2 (dove arrancava) al posto di Michel Fabrizio e ritrovatosi subito competitivo. Proprio il romano ha deluso, chiudendo solo 12° ed eliminato al termine della SP2 in sella alla Honda dell'infortunato Rea, mentre l'altra CBR di Leon Haslam è nona. Problemi di chattering alla sua Bmw hanno invece impedito a Melandri di stare vicino ai primissimi, complice anche una scivolata nella SP1 che gli ha tolto un po' di fiducia. Il ravennate ha comunque fatto meglio del compagno di box, Chaz Davies, ma si è piazzato alle spalle della sorprendente Suzuki di Jules Cluzel.

A proposito di infortunati, bisogna segnalare come la griglia delle gare turche si presenterà più sguarnita del solito, nonostante due wild card locali. Mancheranno, infatti, anche Baz (dichiarato non pronto per correre dai medici), CamierCheca e Neukirchner, tutti fratturati per le cadute della prima giornata. Il disastroso weekend Ducati è stato completato da Ayrton Badovini, che dopo il volo di venerdì che lo lascia in dubbio per la gara, è rimasto escluso dalla Superpole a causa della pioggia nelle seconde qualifiche;: partirà 16° e ultimo.

LA CLASSIFICA DELLE QUALIFICHE SUPERBIKE

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'54.872
2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'54.894
3. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'55.073
4. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'55.340
5. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1'55.546
6. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'55.614
7. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'56.402
8. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'56.416
9. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'56.463
10. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'57.001
11. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'57.329
12. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'57.371
13. Tolga Uprak (CMS-Eypbike Racing Team) Kawasaki ZX-10R 2'02.469
14. Yunus Ercelik (Sampiyon 169 Team) BMW S1000 RR 2'04.070
15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 2'39.610
16. Ayrton Badovini (Alstare Ducati) Ducati 1199 Panigale senza tempo

TAGS:
Superbike
Superpole
Istanbul
Sykes
Melandri

I VOSTRI COMMENTI

robi440 - 14/09/13

Sempre grande il poleman Sykes,che domani dovra' vedersela con il plotone Aprilia...a suo agio su qst pista.BMW soffre un po'
.Benissimo Elias al debutto!in proposito Fabrizio ha dichiarato:"facile con quella moto li'...è una motogp mascherata":))))))

segnala un abuso