Superbike: Jonathan Rea vince gara 1 a Silverstone

Il meteo condiziona la corsa. Laverty 2°, batte Camier nella volata per il podio. Melandri 9°, Sykes solo 11°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Jonathan Rea (Honda) vince la gara 1 di Silverstone, condizionata dalla pioggia a tratti. Nella volata finale, Laverty (Aprilia) è 2° e batte Camier (Suzuki), 3°. In scia, Guintoli (Aprilia) 4° poi Baz (Kawasaki). Più staccati gli inseguitori. Cluzel (Suzuki) è 6° in lotta con Haslam (Honda). Badovini (Ducati) è 8° e precede le BMW di Melandri e Davies. In difficoltà Sykes (Kawasaki) 11°, mentre Checa (Ducati) è 13° davanti a Fabrizio (Aprilia).

Il podio di gara 1

La prima manche sul tracciato inglese si rivela tanto combattuta, quanto spettacolare e imprevedibile. Fin dal via, quando la Direzione Gara rimanda la partenza per verificare le condizioni meteo e della pista. Al via, però, non piove e tutti scattano molto agguerriti, sfilando subito Checa che viene risucchiato dal gruppo. Pochi giri e si ritira Giugliano, mentre Sykes trova il guizzo per portarsi al comando.

Per poco, perché al 7° passaggio torna a piovere. Uno scroscio veloce che non bagna del tutto l'asfalto, ma costringe i piloti a guidare sulle uova. Qualcuno entra anche per il cambio gomme, ma non i big. Il gruppo davanti si ricompatta e le posizioni cambiano ad ogni curva. Una fase centrale da cui emergono gli specialisti delle "condizioni miste". Ovvero della guida ad alta sensibilità, scivolosa e con grip precario.

Una situazione da cui emergono Rea, Baz, Guintoli e Haslam, mentre tornano dietro le BMW di Melandri e di Davies, che si erano avvicinate coraggiosamente. E' quindi Jonathan che trova il passo migliore e, con Baz, prova la fuga. Nel finale, però, tornano a farsi sotto la Suzuki di Camier e le Aprilia di Laverty e Guintoli, che riprendono Baz senza troppe difficoltà. Rea ormai vola verso il podio, mentre negli ultimi passaggi è proprio Laverty che si prende il 2° posto, lottando con Camier. Finisce così una prima manche tutt'altro che scontata, che porta Guintoli a 252 punti in vetta alla classifica iridata, davanti a Sykes a 240, Melandri a 214 e con Laverty a 210.

Silverstone - FIM Superbike World Championship - Race 1

1. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 37'16.058
2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 37'19.131
3. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 37'19.538
4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 37'19.666
5. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 37'20.198
6. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 37'21.717
7. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 37'22.501
8. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 37'26.602
9. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 37'30.075
10. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 37'30.225
11. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 37'30.238
12. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 37'42.594
13. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 37'59.619
14. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 38'02.431
15. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 38'49.682
16. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39'26.033
17. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 38'38.584
RT. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 26'04.504 

TAGS:
Superbike
SBK
Ducati
Aprilia
BMW
Kawasaki
Honda
Suzuki
CBR1000RR
GSX R1000
1199R Panigale
RSV4 1000 Factory
S1000RR HP4
ZX 10R
Eugene Laverty
Marco Melandri
Tom Sykes
Davide Giugliano
Chaz Davies
Jonathan Rea
Leon Haslam
Leon Camier
Michel Fabrizio
Carolos Checa
Ayrton Badovini
Niccolò Canepa
Max Neukirchner
Derivate di serie
Althea Racing
BMW Motorrad
Fixi Crescent
Team Pedercini
Ducati Alstare
Silverstone

I VOSTRI COMMENTI

robi440 - 04/08/13

Bella gara.Rea(un maestro) Laverty e Camier su tutti.Bravi Guintoli che ha pensato anche al campionato, e Badovini,mentre Checa giustamente ha pensato alla salute.Che coraggio Haslam!irriconoscibile Sykes.

segnala un abuso

maxeem - 04/08/13

le condizioni della pista appiattiscono le differenze tra le moto e regalano una gara bellissima!!!

segnala un abuso