Superbike: Sykes centra la doppietta a Imola

Sorpasso in classifica su Guintoli, 3° sul podio con Rea 2°. Melandri solo 4°. Caduti Laverty e Giugliano

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Sykes festeggia sul podio (Ansa)

A Imola, Tom Sykes (Kawasaki) firma il weekend perfetto e una doppietta strepitosa, con una Superpole record e dominando le due manche, passando al comando della classifica con 235 punti. Ovvero +6 su Guintoli (Aprilia), 3° in Gara 2, sul podio insieme a Rea (Honda) 2°. Melandri (BMW) è ancora 4°, mentre Fabrizio (Aprilia) chiude 8°. Dietro le Ducati di Badovini e Checa, rispettivamente 10° e 12°. Caduti Laverty (Aprilia) e Giugliano (Aprilia).

Al via Sykes non ripete l'errore di Gara 1 e scatta bene, andando a girare per primo in fondo al rettilineo. Giugliano e Rea si accodano e, in una manciata di curve, prendono già qualche metro di vantaggio su Laverty e Guintoli. Detto che con le BMW, Melandri e Davies si accodano in scia alle Aprilia ufficiali. Volano i primi tre giri, ma arriva la prima battuta di arresto: è infatti Giugliano che questa volta spreca, scivolando e ritirandosi. Imitato poco dopo anche Laverty, che viene tradito dalle temperature alte che mettono in crisi l'aderenza, finendo nella sabbia e rimendiando il terzo zero stagionale.

Uno stop pesante per la classifica iridata, visto che Sykes intanto prende il largo, saldamente al comando della corsa. Detto che Rea è 2°, ma con 3" di distacco, che diventano 7" per Guintoli. Il francese deve difendersi da Melandri e Davies che si fanno minacciosi. Dietro intanto si lotta per la sesta piazza, con Fabrizio che mette nel mirino Baz e Camier che lo precedono. Michel però cede sulla distanza, lasciando la Suzuki in bagarre serrata con la Kawasaki. Allo stesso modo Haslam difende il nono posto dagli attacchi di Cluzel e Badovini. E' quindi Davies che trova il varco e passa Melandri senza troppi timori reverenziali.

Inizia l'ultimo giro, seconda passerella di giornata per Sykes che va a firmare una doppietta decisiva, in un weekend che non lascia davvero nulla agli avversari. Dietro Rea e Guintoli confermano la loro presenza sul podio. E' allora Melandri che trova il colpo di reni per rispondere a Davies, che spalancando il gas all'ultima chicane rischia anche di ribaltarsi a pochi metri dal traguardo. Finisce con quest'ultimo brivido la Gara 2, che consegna a Sykes anche la leadership del mondiale. Tom passa così a 235 punti, +6 su Guintoli. Resta invece fermo a 190 Laverty, con Melandri che si avvicina a 182.

LA CLASSIFICA DI GARA-2

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 37'51.947
2. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 37'56.979
3. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38'02.148
4. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38'05.067
5. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38'05.577
6. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38'15.896
7. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38'17.367
8. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 38'28.458
9. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 38'32.131
10. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38'33.047
11. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38'39.835
12. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38'44.129
13. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 38'48.299
14. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39'07.939
15. Noriyuki Haga (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 39'17.157
RT. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 7'16.358
RT. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 3'36.790
RT. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 3'47.718 

DITE LA VOSTRA

SBK: Melandri 4° in gara e nel mondiale. Può pensare ancora al titolo?

TAGS:
Superbike
SBK
Ducati
Aprilia
BMW
Kawasaki
Honda
Suzuki
CBR1000RR
GSX R1000
1199R Panigale
RSV4 1000 Factory
S1000RR HP4
ZX 10R
Eugene Laverty
Marco Melandri
Tom Sykes
Davide Giugliano
Chaz Davies
Jonathan Rea
Leon Haslam
Leon Camier
Michel Fabrizio
Carolos Checa
Ayrton Badovini
Niccolò Canepa
Max Neukirchner
Derivate di serie
Althea Racing
BMW Motorrad
Fixi Crescent
Team Pedercini
Ducati Alstare
Imola

I VOSTRI COMMENTI

Mr SBK - 03/07/13

Forse non sono riuscito a spegarmi bene....

Ogni pilota, ed anche ogni appassionato, vorrebbe provare una MotoGP. E' chiramente la massima espressione della tecnologia motociclistica e la categoria di moto da corsa per eccelenza.

Però ogni pilota corre per vincere. E in GP si vince solo con Honda o Yamaha ufficiali. Dato che di quelle moto ci sarà libera quella di Valentino tra una paio d'anni (forse), posti non ce ne sono. Quindi è più furbo lottare per un mondiale in SBK

segnala un abuso

meteor02 - 03/07/13

forse dovrebbe darsi una calmata? prima vincere un mondiale wsbk poi rendersi conto che tutti i fenomeni wsbk che sono passati alla mgp han fatto figure barbine e il migliore cratclow c'ha impiegato vari anni per arrivare al livello di dovizioso.... che un fenomeno nn è.

segnala un abuso

robi440 - 01/07/13

In proposito ho trovato una dichiarazione di Sykes:
"Sarei curioso di provare una MotoGP, ma correrei solo con una moto ufficiale – ha dichiarato – Mi sembra però che ci siano molti spagnoli in quell'ambiente, e la maggior parte delle porte sono chiuse. Non ho avuto contatti, e sinceramente preferisco dedicarmi al lavoro da compiere qui".

segnala un abuso

Mr SBK - 01/07/13

Beh, Robi, è vero che ogni pilota ambisce al meglio ma è anche vero che ci sono piloti che hanno rifiutato il passaggio in MotoGP.

Rea e Giugliano hanno detto di no per rimanere in SBK quest'anno....

Qualche hanno fa Melandri ha detto di no a Gresini per passare alla Yamaha SBK.

Ogni pilota è un mondo a se

segnala un abuso

robi440 - 01/07/13

Laverty sta' buttando il mondiale a causa delle cadute...troppi 0.Guintoli sta facendo benissimo,ma contro qst. Sykes non basta...Melandri sarebbe ancora in corsa,ma preoccupanno le prestazioni della BMW.
Aprilia è ancora la migliore moto,ma la Kawasaki è un ottima moto e Sykes fa' la differenza.

segnala un abuso

simodesmo21 - 01/07/13

il week-end perfetto,niente da dire....direi che Sykes ha riscattato alla grande la debacle di Portimao......

peccato per la gara-2 di Giugliano,quella caduta non ci voleva....Guintoli deve darsi una svegliata,altrimenti mi sa che non ha chances di arginare Sykes...anche se bisogna ammettere che come anno di debutto sull'Aprilia non è niente male :D consideriamo che la Kawasaky e Sykes fanno coppia fissa da tre anni,ed all'inizio non erano certo imprendibili,almeno in gara ;)

segnala un abuso

maxeem - 01/07/13

bravissimo sykes, veramente di un altro livello, peccato per guintoli che ha perso 20 punti in gara1 , rea è spettacolare, con un mezzo un pò inferiore regala spettacolo sempre!!! melandri anche quest'anno mi sa che fara fatica!!!

segnala un abuso

robi440 - 01/07/13

Mr SBK
Sykes come ogni pilota ambisce al massimo...cioè la motogp.Secondo me se la proposta arrivera' ,Sykes l'accettera' al volo e andra' a misurarsi con i migliori piloti...e sara' pagato anche meglio...certo è anche vero che non ci sono molte moto buone disponibili....ma se continua su qst. livelli un posto lo trova.

segnala un abuso

Mr SBK - 30/06/13

Passa in MotoGP?

Al posto di chi?

Lorenzo, Rossi, Marquez o Pedrosa?

Non credo che sia così poco furbo da andare a fare numero senza avere la possibilità di combinare qualcosa... e senza la moto questi 4 non combini praticamente niente.

Poi, tutto può essere, soprattutto in funzione di quello che farà la DORNA mettendo mano ai regolamenti.

Magari riporterà il grande e costante spettacolo che c'era poco tempo fa o magari avrà idee come la CRT....

segnala un abuso

robi440 - 30/06/13

Sykes incontenibile...con la sua Verdona disintegra la concorrenza,specialmente l'Aprilia e i suoi piloti che escono malconci da qst. round.Dominio assoluto...se vince il mondiale,passa in motogp secondo me.
Laverty ha commesso un grave errore x chi vuole lottare x il mondiale.Bene Melandri con una moto che qui soffriva parecchio e Giugliano x il secondo posto in gara1.
Rea in gara uno ha regalato spettacolo,anche se è sicuramente piu' contento di gara2.

segnala un abuso