Superbike: Marco Melandri vince Gara 1 a Portimao

Laverty 2° per 7 millesimi, Sykes sul podio. Motore ko per Laverty. Fuori anche Rea e Giugliano

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Melandri foto BMW

Marco Melandri (BMW) firma una grande vittoria in Gara 1 a Portimao, battendo in volata l'Aprilia di Guintoli, 2° per 7 millesimi. Completa il podio Sykes (Kawasaki), mentre Camier è 4° con la Suzuki, davanti a Baz (Kawasaki) e Davies (BMW). Fabrizio (Aprilia) è 7°, resistendo agli attacchi di Cluzel (Suzuki) e Checa (Ducati, 9°). Ritirati per problemi tecnici Badovini (Ducati), Laverty (Aprilia) e Rea (Honda), caduto Giugliano (Aprilia).

Grinta e determinazione, sono la ricetta con cui Melandri conquista la vittoria nella prima manche del GP del Portogallo. Il ravennate riesce a sfruttare il lavoro fatto nei turni di qualifica e libere, portando in vetta una BMW che comunque non sembra ancora al 100% del suo potenziale. Come testimoniano i 7 millesimi che relegano la RSV4 Factory in seconda piazza. Detto che il francese leader della classifica fa la solita gara strategica, controllando le prime fasi e attaccando nel finale. Approfittando anche del ko tecnico del motore dell'Aprilia gemella di Laverty, fuori a metà gara. Un via libera per la volata a tre, dove Sykes si arrende, dopo aver provato a tenere dietro gli avversari in tutti i modi. Anche costringendo Marco ad un dritto da brivido, in staccata, che però ha scatenato l'adrenalina del Numero 33. Quindi, nel momento in cui Guintoli ha passato Sykes, Melandri si è rifatto sotto, infilando entrambi in poche curve. Gestendo poi gli attacchi, guidando in modo impeccabile e centrando un successo fortemente voluto.

Un grande risultato, come il quarto posto di Camier e l'ottavo di Cluzel, che mettono in mostra il potenziale a tratti sottovalutato della Suzuki GSX-R1000. Con il tedesco che tiene dietro la Kawasaki e la BMW, mentre il francese che beffa la Ducati di Checa nel finale. Detto che nel dopo gara Carlos è apparso sconsolato. Abbattuto per essersi visto precedere anche da Fabrizio, che guida un'Aprilia che non è esattamente la più veloce del lotto. Nubi grige sopra il box Alstare, che vede che anche Badovini ritirarsi per una noia tecnica.

Fanno peggio in casa Honda, dove un problema tecnico mette fuori gioco Rea, mentre il dolore alla gamba ferma ancora Haslam. Purtroppo l'inglese è stato troppo ottimista nel forzare il suo ritorno in sella, dopo una frattura che meritava un periodo di riposo più lungo. Infine spreca con una caduta Giugliano, atteso protagonista di una rivincita per Gara 2.

Portimao - FIM Superbike World Championship - Race 1

1. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38'12.447
2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38'12.454
3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38'16.671
4. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38'21.926
5. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38'24.504
6. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38'29.057
7. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 38'33.797
8. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38'34.784
9. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38'36.109
10. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39'39.442
11. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 39'39.566
12. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 39'41.543
13. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 38'36.153
RT. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 33'35.596
RT. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 19'02.014
RT. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 16'03.234
RT. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 13'51.476
RT. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 10'48.699
RT. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 8'43.052 

TAGS:
Superbike
SBK
Ducati
Aprilia
BMW
Kawasaki
Honda
Suzuki
CBR1000RR
GSX R1000
1199R Panigale
RSV4 1000 Factory
S1000RR HP4
ZX 10R
Eugene Laverty
Marco Melandri
Tom Sykes
Davide Giugliano
Chaz Davies
Jonathan Rea
Leon Haslam
Leon Camier
Michel Fabrizio
Carolos Checa
Ayrton Badovini
Niccolò Canepa
Max Neukirchner
Derivate di serie
Althea Racing
BMW Motorrad
Fixi Crescent
Team Pedercini
Ducati Alstare

I VOSTRI COMMENTI

piccone40 - 09/06/13

verissimo :)

segnala un abuso

maxeem - 09/06/13

che gran bella gara se si amano le corse di moto non si può nn amare la sbk!!! cmq viva guintoli!!!

segnala un abuso

robi440 - 09/06/13

Gran gara!Bella vittoria di Melandri,veramente bravo a recuperare dopo il dritto,li' s'è preso un bel po' di rischi.Sykes è tostissimo e il terzo posto è cmq ottimo su qst. pista,considerata anche la sfortuna di Laverty,che avrebbe probabilmente vinto.Guintoli continua a stupire ed è sempre primo....

segnala un abuso