HomeHome

Qualificazioni Euro 2020: Francia e Mbappé in estasi, Germania sull'ottovolante, il Belgio non si ferma più

Vincono tutte le big e il talento del Psg segna il gol numero 100 tra i professionisti

Qualificazioni Euro 2020: Francia e Mbappé in estasi, Germania sull'ottovolante, il Belgio non si ferma più

Le big non tradiscono nel martedì notte di avvicinamento a Euro 2020. La Francia va a vincere 4-0 sul campo di Andorra e Kylian Mbappé trova il gol numero 100 tra i professionisti. Va anche oltre la Germania, che seppellisce l'Estonia sotto un incredibile 8-0. Bene il Belgio contro la Scozia (3-0, con doppietta di quel Romelu Lukaku che tanto piace all'Inter). La Russia fatica ma batte Cipro (1-0), 2-1 dell'Islanda in casa contro la Turchia.

GRUPPO C
Una Germania da paura, che vince 8-0 contro l'Estonia ma soprattutto sembra adorare giocare a calcio. E il mondo è avvisato, questa nazionale sarà uno scoglio durissimo per chiunque. Passano appena 10 minuti e la Germania è già in vantaggio, con un'azione tutta di prima: Gundogan apre sulla fascia per Kehrer, immediato cross al centro e Reus tutto solo insacca. Altrettanto avvolgente l'azione che porta al raddoppio al 17': tutto parte ancora da Gundogan, che scucchiaia in area verso Sane, quest'ultimo attira su di sé il portiere e appoggia al centro dove Gnabry deve solo deviare in rete. La Germania continua a giocare, divertirsi e soprattutto segnare: così al 20' Kehrer e Kimmich duettano sulla fascia destra e quest'ultimo crossa profondo in area, spunta Goretzka che spizza di testa la palla e la infila nell'angolino dove il portiere Lepmets proprio non può arrivare. Il poker viene firmato al 26' da Gundogan su calcio di rigore e al 37' è 5-0 grazie a un calcio di punizione imprendibile affidato a Reus. Chi pensa che la ripresa non regali ulteriori emozioni si sbaglia di grosso: al 62' un altro schema libera Halstenberg sulla sinistra, palla al centro e Gnabry completa la doppietta. Si arriva quindi al 79', quando Draxler lancia in profondità Werner che scucchiaia davanti al portiere estone e mette la sua firma sulla partita. Manca solo un iscritto al gran festival del gol, e arriva all'88': si tratta ovviamente di Leroy Sané, servito da Draxler sulla sinistra e autore di un diagonale che chiude i conti sul pazzesco, roboante, incredibile 8-0. Nell'altra partita del raggruppamento continua invece a sorprendere l'Irlanda del Nord, ancora capolista a punteggio pieno e a +3 sulla Germania seconda. I britannici ottengono la quarta vittoria su quattro andando a vincere anche in Bielorussia, dove si impongono per 1-0 grazie a un guizzo all'86': Jones appoggia a McNair che, a pochi passi dalla bandierina del corner, si accentra in una serpentina inarrestabile e scarica un gran destro sul secondo palo. Irlanda del Nord a 12 punti, Germania a 9, Olanda (che però ha giocato solo due partite) ferma a 3.

GRUPPO E
L'Ungheria prova a spaventare tutti (in particolare Croazia e Slovacchia) nel gruppo E dove tenta la prima mini-fuga dopo il risicato quanto fondamentale successo contro un deludente Galles. Partita tutto sommato in pieno controllo dei magiari, che però non riescono a trovare il gol del meritato vantaggio. La partita si sblocca quindi all'80', quando Korhut crossa per Szalai, che viene chiuso in qualche modo da Lawrence e Davies, a rimorchio arriva però Patkai che segna il gol decisivo, con Ungheria ora a quota 9 punti in classifica mentre Croazia e Slovacchia (entrambe con una partita in meno) sono a 6. Ma sanno che, nella corsa verso Euro 2020, dovranno fare i conti anche con l'Ungheria.

GRUPPO H
La Francia si mette alle spalle la Turchia e sul campo di Andorra vince, convince e celebra Kylian Mbappé, che ancora una volta riscrive la storia del calcio. Partita già sbloccata all'11' minuto proprio da Mbappé, lanciato da Griezmann e bravo a battere con il cucchiaio il portiere Gomes in uscita. Gol storico per il talento del Psg: è il suo centesimo tra i professionisti in appena 180 partite, e soprattutto a vent'anni d'età. Il raddoppio arriva alla mezz'ora, con la difesa di casa che non riesce a liberare l'area dopo un cross dalla sinistra, sul pallone arriva Thauvin che lo serve a Ben Yedder che insacca. E nel recupero del primo tempo proprio Thauvin triplica in rovesciata, su prezioso assist di Mbappé. La partita è ormai ampiamente in discesa e la Francia si limita a controllare le operazioni, calando il poker del definitivo 4-0 all'ora di gioco quando Zouma risolve una mischia in area dopo un calcio d'angolo. Bella e combattuta, invece, la sfida tra Islanda e Turchia, vinta dagli scandinavi che in questo modo raggiungono in testa al girone a quota 9 tanto la Francia quanto la stessa Turchia. Padroni di casa in vantaggio al 21' quando, su calcio di punizione battuto da Gudmundsson, spunta sul secondo palo Ragnar Sigurdsson che di testa batte Gunok. Lo stesso difensore centrale del Rostov firma il raddoppio al 32', correggendo di testa un pallone incornato in maniera imprecisa da Bjarnason su calcio d'angolo. Al 40' però la Turchia riapre tutto, quando Dorukhan Tokoz è perfetto sul corner di Irfan Kahveci e accorcia le distanze. Ma il punteggio non cambierà più, regalando a tutti gli appassionati di calcio un gironcino che sicuramente regalerà fuochi d'artificio nella corsa verso gli Europei. Nell'ultima sfida giocata nel girone, l'Albania di Edi Reja sale a 6 punti battendo in casa per 2-0 la Moldova: sfida decisa nel secondo tempo, grazie al tocco sotto di Cikalleshi al 66' e il gran destro da fuori area di Ramadani al 93'.

GRUPPO I
Ci mette un tempo il Belgio a risolvere il rebus Scozia, con una partita piena di occasioni ma il punteggio che non si sblocca. Sembra in particolare un incantesimo la partita di De Bruyne, con il portiere Marshall che per tre volte gli salva altrettanti gol fatti. Il gol liberatorio arriva quindi due secondi dopo il 45', quando Hazard danza in area, supera cinque avversari e crossa per la testa dell'implacabile Lukaku. Il centravanti che tanto piace all'Inter concede quindi il bis al 57', ribadendo in rete un pallone che (tanto per cambiare) Marshall aveva parato dopo un tiro di De Bruyne. E al 92', finalmente, arriva la gioia del gol anche per De Bruyne, che riceve palla da Mertens e libera un colpo di biliardo che si infila nell'angolino. Se il cammino belga verso Euro 2020 è immacolato (4 partite, 4 vittorie), anche la Russia sembra ora non volersi fermare più: dopo la sconfitta arrivata proprio contro i ragazzi di Roberto Martinez, infatti, ecco il terzo successo di fila. Contro Cipro, però, non è partita facile: finisce infatti 1-0, con la Russia in controllo totale per 95 minuti ma con il rischio della beffa sempre dietro l'angolo. Il gol partita viene segnato al 38' da Ionov, che raccoglie l'appoggio di Kudryashov e di sinistro scarica in rete.

TAGS:
Euro 2020
Gruppi c
E
H
I

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X