Serie A: risurrezione Lecce, Chievo battuto 3-2

Ofere e Piatti trascinano i giallorossi contro i veneti che pero' non mollano fino alla fine

Piatti. Foto sito Lecce

Il Lecce batte 3 a 2 al Via del Mare il Chievo e ritrova la vittoria dopo due sconfitte consecutive. Gol di Ofere e splendida doppietta di Piatti, per il Chievo i gol sono tutti nel secondo tempo, firmati Bogliacino e Mandelli.

Inizia bene il Lecce che determinato a ritrovare la vittoria, al 7' Piatti prova ad impensierire Sorrentino, ma il tiro Ŕ debole e centrale. I padroni di casa continuano ad avere il pallino del gioco. Munari prova l'incornata vincente sugli sviluppi di un corner, stacco perfetto, non altrettanto la mira, con il pallone che finisce di poco a lato. Il Chievo si affida a lanci lunghi, sembra davvero un'altra squadra rispetto a quella vista nelle ultime giornate, svogliata e senza idee. Al 16' il Lecce trova il meritato vantaggio con il nigeriano Ofere, bravo a superare Jokic di potenza e ad esplodere un destro chirurgico che Sorrentino non pu˛ parare. Galvanizzati dal vantaggio i giallorossi iniziano a sfoderare un gran gioco e prima Donati, poi Olivera, provano a portare la loro squadra al raddoppio, senza per˛ avere troppa fortuna. Padroni di casa praticamente perfetti, quando commettono qualche sbavatura sono gli avversari a graziarli, come Constant al 28', magistralmente imbeccato in area da Pellissier, che svirgola un ghiotto pallone per il pareggio. Nel finale di tempo arriva il secondo gol leccese con Piatti, che colpisce malamente un pallone al volo in area riuscendo lo stesso a superare Sorrentino, ingannato dalla parabola del pallone.

Nella ripresa la musica non cambia e sono ancora i padroni di casa a fare la partita. Nel loro momento migliore arriva a sorpresa il gol del Chievo, con una splendida punizione mancina di Bogliacino. Gli ospiti ci credono e Constant con un tiro al limite dell'area sfiora il pareggio con il pallone che fa la barba al palo alla destra di Rosati. Piatti spreca una clamorosa occasione da gol al 60', ma dopo dieci minuti si fa perdonare siglando la doppietta personale con una bella azione al limite dell'area, finalizzata con un diagonale sul secondo palo che supera Sorrentino. Il talento di Piatti illumina il gioco del Lecce. Al 77' sale in cattedra Di Michele, che con un gioco di prestigio supera due uomini e prova il tiro di potenza, palla deviata dal portiere giallobl¨. Gli uomini di De Canio amministrano bene la partita, concedendo per˛ il gol del due a tre al Chievo: punizione violentissima di Moscardelli, corta respinta di rosati e tap-in vincente di Mandelli, entrato al posto del nervoso Cesar.

Torna a sorridere il Lecce di De Canio, che oggi gioca la pi¨ bella partita di questo campionato. Momento no per il Chievo che si prepara ad affrontare la difficile partita contro la Juventus.

Giovanni Giaquinta

(Foto sito Lecce)

[an error occurred while processing this directive]