Francia, Deschamps: "E' stata dura con la Germania, vogliamo il primo posto"

Il ct transalpino: "Vittoria non proprio meritatissima, ma risultato importante"

  • A
  • A
  • A

Didier Deschamps si gode il successo con la Germania, ma non nasconde le difficoltà incontrate dalla sua Francia. "Me l'aspettavo, è stata una gara dura - ha spiegato -. Questa vittoria non è stata meritatissima, ma abbiamo conquistato punti importanti. Vogliamo il primo posto, manca poco". "Nel primo tempo abbiamo sofferto - ha aggiunto -. Poi ho cambiato modulo e abbiamo fatto meglio". Poi una battuta sul Pallone d'Oro: "Lo vince un francese..."

"Ora siamo a sette punti - ha precisato il ct della Francia -. Il nostro obiettivo è finire il gruppo al primo posto e manca soltanto una partita". "Lloris ci ha tenuto in partita nel primo tempo, perché la Germania è stata molto pericolosa - ha aggiunto Deschamps -. Ci hanno un po' sorpresi con il cambio di modulo e la difesa a 5". "Il mio mestiere è saper cambiare - ha spiegato -. Al Mondiale abbiamo fatto bene con il 4-4-2, ma possiamo cambiare". "Nella ripresa ho lasciato più libertà a Mbappé e Griezmann, che sono riusciti ad allargarsi - ha proseguito - Con la squadra più equilibrata e compatta abbiamo fatto meglio". "Non è che perché abbiamo fatto bene con un sistema devo restare fisso su quello, posso cambiare. La nostra forza ai Mondiali è sempre stata questa: la compattezza - ha continuato Didier -. Nella prima mezzora eravamo in gran difficoltà ed è per questo che ho modificato". Infine una battuta sul duello Mbappé-Griezmann per il Pallone d'Oro: "Speriamo vinca un francese..."

La sconfitta con la Francia ha lasciato l'amaro in bocca in casa Germania. "Ovviamente siamo deluso - ha detto Löw -. Ma per buona parte del match abbiamo dimostrato di potercela giocare ad armi pari con i Campioni del Mondo. Non siamo stati premiati per la nostra prestazione coraggiosa". Poi l'affondo sul penalty che ha deciso il match: "Si vede chiaramente che Hummels non tocca Matuidi, non era rigore". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments