Valentino Rossi, la rimonta a Valencia è ancora possibile

C'è il precedente 2005 e deve fare come... Marquez nel 2012

di RONNY MENGO

Valentino Rossi, la rimonta a Valencia è ancora possibile

E' affrettato, va bene, ma in giro ci si chiede: mondiale finito? Bè, no. E allora, sarà affrettato, ma andiamo a rivedere qualche precedente che possa confermare quanto il mondiale sia ancora da giocare. Partiamo dall'esempio peggiore in questo momento per Valentino ovvero...Marquez!

Fu proprio Marc a stupire tutti nel 2012, e proprio a Valencia: correva in Moto2, partiva 33esimo e ultimo per una penalità portata in Spagna dalla gara precedente, riuscì a vincere dopo una partenza strepitosa e una remuntada altrettanto pesante. Simile la garona di Motegi 2012, con Marquez che si pianta in partenza, scivola indietro ma riesce a vincere, un po' come un altro spagnolo: è il 2004, siamo a Barcellona e Barbera parte malissimo ritrovandosi in mezzo al gruppo: vincerà per un soffio su Dovizioso.

Clamoroso fu Poggiali quando, all'esordio in 250, partì 23esimo a Suzuka e vinse, stupendo ancora di più il motomondiale quando nel dopo gara diede gran parte del merito alla potenza della propria moto, in un'apoteosi di umiltà. Iannone parte undicesimo in Spagna nel 2011 e vince, in Moto2, davanti a Luthi e Corsi, mentre le rimonte rossiane si sprecano: nel 2006 in Germania vince partendo decimo, in Olanda vince partendo undicesimo, a Valencia, proprio Valencia, parte tredicesimo e arriva terzo con la Yamaha nel 2005, insomma gran numeri per dire che è ancora tutta da giocare, al di là dei torti e delle ragioni, al di là del tifo o delle simpatie.

TAGS:
Rossi
Marquez
MotoGP
Lorenzo
Valencia

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X