MotoGP, Rossi: "Marquez ha vinto la sua battaglia, ho perso il Mondiale. Valencia? Forse non ci vado"

Valentino: "Avevo ragione giovedì, ma non volevo farlo cadere"

MotoGP, Rossi: "Marquez ha vinto la sua battaglia, ho perso il Mondiale. Valencia? Forse non ci vado"

E' una Valentino Rossi deluso, ma con le idee ben chiare: "Marquez ha fatto un bruttissima figura, ma ha vinto la sua battaglia. Mi ha fatto perdere il Mondiale". Il pilota Yamaha ha attaccato lo spagnolo: "Faceva apposta a rallentarmi. Anche in rettilineo non andava a tutti". Poi sul contatto ha spiegato: "Non volevo farlo cadere, ho rallentato solo perché volevo dirgli 'basta'. Mi ha portato allo sfinimento. Non gli ho dato un calcio".

L'analisi del Dottore, dopo aver saltato la conferenza stampa, è lucida: "Purtroppo non volevo arrivare a questa fase, mi sarei voluto giocare il campionato solo con Jorge. Oggi Marquez ha dimostrato che quello che ho detto giovedì era vero. Ha fatto peggio di Phillip Island, questa è stata la sua reazione. Io non volevo farlo cadere, volevo solo cercare di portarlo fuori traiettoria, mi ha portato allo sfinimento. Volevo mandarlo largo e fuggire. Quando sono andato largo mi ha toccato, ma io non gli ho dato un calcio. Con un calcio non cade una MotoGP. Lui mi ha toccato con il manubrio nella mia coscia sinistra e mi ha aperto la gamba. Dovete guardare le immagini dall'alto. Quando mi scivola il piede dalla pedana lui è già caduto. Era solo un avvertimento".

Nessun calcio a Marquez: "Il mio non è stato un fallo di reazione, volevo solo rallentarlo. Dalle immagini si vede bene. E' un epilogo brutto per tutti, brutto finire così. Volevo giocarmela con Lorenzo, ma Marc ha deciso che voleva decidere lui chi vinceva. Marc ha fatto un bruttissima figura. In Australia era stato un più abbottonato, mentre qui faceva apposta. In rettilineo non dava tutto il gas, secondo me. Questa è stata la prova che avevo ragione giovedì. Il suo piano è andato a buon fine. Non è giusta la penalizzazione, volevo solo dirgli 'basta'".

E poi in conferenza stampa le parole che potrebbero cambiare la storia del Mondiale: Valentino sta considerando l'ipotesi di non presentarsi in pista a Valencia, nella gara conclusiva della stagione: "Non so se parto adesso decido. Peccato, non volevo finisse così. Speravo di giocarmela a tu per tu con Jorge. Ma Marquez ha confermato che avevo ragione. E fa male".

Appena tolto il casco, Valentino Rossi ha fornito la sua versione dei fatti sul contatto con Marc Marquez: "Io ho fatto la mia linea, lui si è avvicinato a me ed è caduto. Io alla curva 14 sono andato un po' largo per prendere la traiettoria migliore. Mi ha fatto perdere molto tempo. Peccato, perché con una gara normale potevo veramente lottare con Lorenzo".

TAGS:
Rossi
Marquez
MotoGP

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

Marquez giù dopo un contatto con Rossi: Vale è stato scorretto?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X