MotoGP, patto Lorenzo-Marquez? Si prendano provvedimenti

Se è vero l'accordo di Andorra, allora Yamaha e Honda dovrebbero muoversi contro i loro piloti

di
  • A
  • A
  • A

Se è realmente accaduto ciò che riporta il quotidiano, La Repubblica, che parla di incontro segreto tra Marquez e Lorenzo ad Andorra per condizionare questo finale di stagione, significa essere alle prese con una delle pagine più tristi nella storia dello sport. Che Marquez abbia deliberatamente ostacolato Rossi è fuori discussione, ma come ammesso dalla direzione di gara non esistevano gli estremi normativi per punirlo. Marc ha violato comunque un codice non scritto, quello al quale devi rispondere con la tua coscienza. Ma l'ipotesi di accordo con Lorenzo va oltre ogni limite della morale che regola ogni competizione.

Dalla vicenda esce a pezzi anche Jorge, che a questo punto dovrebbe essere allontanato alla Yamaha a fine stagione, appurato che ha agito contro un altro dipendente della squadra, quindi contro gli interessi della stessa, provocando un notevole danno d'immagine. Dal canto suo la Honda dovrebbe prendere provvedimenti nei confronti di Marquez che è pagato profumatamente per ottenere in pista il miglior risultato possibile e non per limitarsi al regolamento di conti con il rivale. Una vicenda tristissima che, se sotto il profilo sportivo non assolve Rossi, colpevole del gesto di Sepang, rende più umana la sua reazione di fronte al gioco sporco dei suoi avversari. Un comportamento non sanzionabile dal codice sportivo, ma moralmente aberrante.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments