MotoGP: le pagelle della stagione 2015

Rossi e Lorenzo a parimerito, Pedrosa meglio di Marquez

di LUCA BUDEL

JORGE LORENZO – VOTO 8
Sette vittorie legittimano il suo mondiale, dentro una stagione partita male e raddrizzata con un filotto di quattro vittorie consecutive. Adesso è obiettivamente più veloce di Valentino Rossi, ma ha subito spesso la lucidità del dottore nella lettura della corsa, così come ha patito il carattere e la personalità di un compagno di squadra così ingombrante. Avrebbe potuto evitare le cadute di stile dopo la gara di Sepang e il ricorso al TAS, effettuato senza avvertire la Yamaha.

VALENTINO ROSSI – VOTO 8
A 36 anni è ancora lì, a monopolizzare con la sua presenza l’attenzione per questo sport che senza di lui avrebbe meno appassionati in tutto il mondo. Che piaccia o meno Rossi resta l’ingrediente fondamentale del successo del motomondiale. Ciò nonostante ha pagato a caro prezzo l’unico errore commesso in questa stagione, a Sepang. Eppure Rossi ha cercato di restare aggrappato all’ultimo treno facendo il massimo fino agli sgoccioli dell’asfalto valenciano per tenere in vita la speranza. Una lezione alle future generazioni anche nel giorno della dolorosa sconfitta. E’ l’unico che ha il coraggio di uscire dalle righe e di ribadire che Marquez ha fatto di tutto per farlo perdere anche dopo l’ultimo atto.

MARC MARQUEZ – VOTO 6,5
Soffre per le scelte tecniche della Honda, che lui stesso aveva avvallato, prima di riprendersi tornando alla vecchia configurazione della moto. Nonostante la stagione sottotono rispetto ai suoi standard, si congeda con cinque vittorie. Poi arrivano le brutte notizie. Tra Australia e Valencia Marquez ha avuto un solo obiettivo, impedire a Rossi di vincere il mondiale. Missione compiuta! Ma ripulire la sua immagine sarà assai complicato al di fuori dei confini spagnoli.

DANI PEDROSA – VOTO 7
Merita mezzo punto in più perché ha rischiato di chiudere in anticipo la sua carriera e dopo l’intervento chirurgico ha messo assieme più punti rispetto a Marquez. Lontano dalle polemiche ha cercato solo di fare il suo mestiere. Compito assolto fino all’ultimo, quando ha cercato di andare a prendere Lorenzo ma è stato rimesso al suo posto dal compagno di squadra, che eventualmente aveva in mente altri piani.

YAMAHA – VOTO 8
Il voto vale per il fronte tecnico con un bilancio di 11 vittorie. Sotto la sufficienza invece il giudizio per quanto riguarda la gestione della coppia ai box. E’ stato fatto abbastanza per approfondire i motivi dello sfogo di Rossi a Sepang? Com’è stato possibile permettere a Lorenzo quanto accaduto dopo il Gran Premio di Malesia?

HONDA – VOTO 6,5

Interrompe, causa pasticci sotto il profilo tecnico, due stagioni di dominio pressoché assoluto. Poi si trova ad amministrare una situazione complicata dopo le accuse rivolte da Rossi a Marquez. Di positivo c’è il recupero di Dani Pedrosa che ha fatto un’ottima seconda parte di stagione sottolineando la sua utilità alla causa quando la fortuna lo assiste, o meglio quando la sfiga non lo prende dimira.

TAGS:
MotoGP
Pagelle
Yamaha
Rossi
Lorenzo
Marquez
Pedrosa
Iannone

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X