MotoGP: Iannone ko, ma a Misano potrebbe correre

Il pilota Ducati in ospedale dopo la caduta nelle libere 1: lesione alla terza vertebra toracica

E' iniziato nel peggiore dei modi il weekend di Misano per Andrea Iannone. Il pilota della Ducati, infatti, è caduto rovinosamente dopo pochi minuti della prima sessione di prove libere della MotoGP sul circuito "Marco Simoncelli". Iannone si è rialzato da solo, ma a fatica, e poi è stato trasportato all'ospedale di Cesena a bordo di un elicottero. La risonanza magnetica ha riscontrato un piccola lesione alla terza vertebra toracica: gara a rischio.

Dopo la caduta, avvenuta nel suo pirmo giro, Iannone è tornato ai box con le sue gambe, ma poi non è più tornato in pista. L'abruzzese è stato caricato su un'ambulanza e quindi trasferito in ospedale per una Tac, che non ha portato buone notizie. Contrariamente a quanto ipotizzato all'inizio, però, l'infortunio è risultato meno serio del previsto e addirittura Andrea potrebbe tornare subito in pista. Una decisione verrà presa poco prima del terzo turno di prove libere di sabato mattina, quando toccherà ai medici dare l'ok definitivo.

“Nel primo turno di FP1 nel quinto giro sono scivolato perdendo l’anteriore alla curva 13 ed ho iniziato a rotolare nella ghiaia. Purtroppo ho riportato una compressione alla schiena e gli esami hanno poi evidenziato una frattura alla vertebra D3. I medici hanno deciso di controllarmi nuovamente domattina, prima di darmi l’eventuale OK per la gara: io spero di riuscire a riposare bene questa notte e di svegliarmi senza troppo dolore, perché ci tengo particolarmente a correre qui a Misano”.

TAGS:
MotoGP
Iannone
Ducati
Misano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X