MotoGP: i medici danno l'ok, Valentino in pista al Mugello

"Sto abbastanza bene, ma è stata una brutta caduta"

MotoGP: i medici danno l'ok, Valentino in pista al Mugello

Valentino Rossi c'è. E' pronto a scendere in pista domenica al Mugello, come aveva promesso. E dopo i controlli medici di giovedì mattina in circuito, i medici gli hanno dato il via libera. Lo ha annunciato in un comunicato la Yamaha, arrivato alle 13,30. Rossi era rimasto vittima di un incidente mentre si allenava in motocross la scorsa settimana. Venerdì al Mugello le prime prove della tappa italiana della MotoGP.

"E' stata una brutta caduta, molto dolorosa, sono atterrato un metro fuori dalla pista con la mia moto - ha raccontato Rossi, ripercorrendo la dinamica dell'incidente - . Le ruote si sono piantate in terra e per questo sono stato sbalzato in avanti. Mi sono subito fatto molto male al petto perché ho dato una gran botta sul manubrio e successivamente in terra. I primi giorni facevo fatica a muovermi e a respirare, ma fortunatamente ho avuto un buon recupero negli ultimi due giorni e adesso mi sento abbastanza bene. Non sto malissimo, ma neanche al 100%. Ieri ho provato a girare in moto, sono ottimista per il miglioramento delle mie condizioni. E' ancora giovedì, l'importante è cercare di stare sempre meglio in vista di sabato quando ci saranno le qualifiche". Preoccupato? "Al momento ho due problemi: capire se i vari acciacchi mi danno fastidio nel guidare. L'altro è capire la respirazione quando andrò in affanno. In questo caso mi fa male. Diciamo che più che altro è sulla tenuta".

Valentino si era infortunato mercoledì scorso, 24 maggio, mentre si allenava sullo sterrato del cross park di Cavallara, nei pressi di Tavullia. Aveva subito un forte trauma toracico-addominale ed era stato ricoverato per due giorni presso l'ospedale di Rimini.

Il tutto, pochi giorni dopo la morte di Hayden: "E' stato uno dei miei migliori amici nel paddock, anche perché i piloti americani hanno questa sportività, nessuna differenza di comportamento se ti arrivano davanti o dietro. Un bravo ragazzo, simpatico, e un grande talento. Era giovane, fidanzato, aveva chiesto alla sua ragazza di sposarlo. Mi chiedeva spesso: come fai con la morosa, a portarla alle gare, a non portarla alle gare?. Mi chiedeva consigli. Perché lui era uno che quando era alle gare, come tanti di noi, non aveva voglia di perdere molto tempo. Allora mi chiedeva un sacco di cose perché io in quel periodo ero fidanzato. Insomma, c'è grande tristezza. Un errore pagato carissimo perché probabilmente lui non ha capito dov'era, forse. Era da solo con le cuffie".

FOTO: VALENTINO ROSSI AI CONTROLLI IN MOTORINO

FOTO: VALENTINO ROSSI AI CONTROLLI IN MOTORINO

TAGS:
Motogp
Rossi
Mugello

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X