MotoGP, convivenza impossibile: Rossi o Lorenzo via dalla Yamaha

Ipotesi Ducati o Honda per lo spagnolo. Il ds Meregalli: "Qualcosa si è rotto"

di ALBERTO GASPARRI

MotoGP, convivenza impossibile: Rossi o Lorenzo via dalla Yamaha

"Sarà dura gestire Rossi e Lorenzo. Ora è chiaro, qualcosa si è rotto". Le parole sono quelle di Massimo "Maio" Meregalli, ex pilota di alto livello e oggi ds della Yamaha. A pochi giorni dalla bufera di Sepang, lo stesso dirigente della squadra che a Valencia vincerà il titolo piloti della MotoGP ha ammesso, parlando al Corsport, che la situazione è delicata. Ma dal suo pensiero trapela anche ciò che in tanti hanno iniziato a pensare: nel 2016 Valentino e Jorge non saranno più compagni di squadra. I rapporti tra i due sono sempre stati difficili, fin dall'arrivo in squadra dello spagnolo nell'ormai lontano 2008. Da allora ne sono successe di tutti i colori, fino al braccio di ferro di ques'tanno. E dalla grande rivalità, seppure con rispetto reciproco, si è passati all'odio. La scintilla malese, con tanto di dichiarazioni e gesti di disprezzo da parte di Lorenzo, ha fatto deflagare una bomba che ha compromesso anche il futuro della coppia Yamaha.

MotoGP, convivenza impossibile: Rossi o Lorenzo via dalla Yamaha

A questo punto pare davvero difficile pensare che i due divideranno, con o senza muro, lo stesso box la prossima stagione. Uno dei due se ne andrà e l'impressione è che sia proprio Lorenzo quello destinato a fare le valigie. Entrambi hanno ancora un altro anno di contratto, ma Jorge aveva già manifestato dei dubbi nella prima fase di questa stagione, tanto che solo a Jerez era arrivato l'annuncio dell'intesa con Iwata. La situazione, però, è precipitata e visto che è il solo ad avere delle alternative vincenti, sarà lui a chiedere di essere liberato. Due le possibilità: Ducati e Honda. Con Borgo Pangiale c'è già stato più di un contatto soprattutto dopo l'arrivo di Gigi Dall'Igna alla guida della squadra bolognese. Iannone e Dovizioso sono legati da un contratti sino al 2016 e per questo si potrebbe pensare a realizzare una terza moto per il maiorchino. Cosa che difficilmente farà la Honda. Lo stesso discorso fatto per i due Andrea, vale anche per Marquez e Pedrosa. Il primo, però, è ritenuto incedibile dalla Hrc e allora potrebbe essere il buon Dani a fare spazio a Lorenzo. Lo aspetterebbe la Yamaha ufficiale al fianco di Rossi, uno con cui i rapporti sono da sempre cordiali. Al momento si tratta solo di fantamotomercato, è vero, ma di sicuro il giorno dopo la fine del Mondiale qualcosa succederà. E non sarà un venticello.

TAGS:
MotoGP
Rossi
Lorenzo
Yamaha
Meregalli
Sepang

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X