MotoGP Argentina, Marquez conquista la pole position

In prima fila anche Abraham e Crutchlow. Sesto Viñales, settimo Rossi. Ducati lontanissime

di DANIELE PEZZINI

Marc Marquez è il più veloce di tutti sulla pioggia e conquista la sua prima pole position stagionale in Argentina. Lo spagnolo della Honda chiude in 1'47''512, rifilando oltre 7 decimi ai sorprendenti Karel Abraham (Ducati Aspar) e Cal Crutchlow (Honda LCR). Per la prima volta in difficoltà Maverick Vinales, che partirà dalla 6° posizione, subito davanti a Valentino Rossi. Fuori dalla Q2 le Ducati ufficiali: 13° tempo per Dovizioso, 16° Lorenzo.

Marc Marquez c'è. Il campione del mondo in carica centra la sua prima pole position stagionale (la quarta consecutiva in Argentina) e manda un messaggio chiaro al campionato e, soprattutto, a Maverick Vinales: di abdicare non se ne parla proprio. Lo spagnolo vola sul bagnato a Termas de Rio Hondo, fermando il cronometro a 1'47''512 e rifilando almeno sette decimi a tutti, addirittura un secondo e sette al connazionale della Yamaha, sesto in griglia di partenza e apparso per la prima volta in difficoltà dall'inizio della stagione, complici le condizioni meteo.

A fargli compagnia in prima fila ci saranno le due grandi sorprese di questo weekend: uno straordinario Karel Abraham (che corre con la Ducati GP15 del team Aspar) e Cal Crutchlow, con la sua Honda del team LCR. Seconda fila aperta da un'altra Ducati, quella del team Pramac di un ottimo Danilo Petrucci, apparso in palla già dalle libere del venerdì. Subito dietro all'italiano partirà Dani Pedrosa, autore del miglior tempo in Q1 e quindi in grado di rientrare nei top 12 dopo aver faticato parecchio per tutte le sessioni di libere.

Discorso simile per Valentino Rossi: il Dottore ha tirato fuori l'orgoglio dopo le delusioni accumulate nelle libere e ha centrato la Q2 col secondo tempo dietro a quello dello spagnolo, ma una volta ritrovatosi a battagliare con i big ha dovuto accontentarsi di una terza fila (settimo posto) che, viste come si erano messe le cose nei turni precedenti, è comunque grasso che cola. Dietro a Rossi, l'Aprilia di Espargaro e un altro degli "inattesi", Loris Baz.

Disastro totale invece per le Ducati ufficiali: Dovizioso ha mancato l'ingresso in Q2 per 67 millesimi, nonostante fosse sembrato a suo agio sul bagnato già dalla FP4, e partirà quindi in tredicesima posizione. Davanti a lui, a chiudere la quarta fila dietro a Bautista e Folger, la Suzuki di un Andrea Iannone che si porta dietro parecchi grattacapi. Peggio ha comunque fatto Jorge Lorenzo, che ancora non riesce a trovare il feeling con la sua Desmosedici GP17 e deve accontentarsi del sedicesimo tempo al termine dell'ennesima giornata da dimenticare.

Per la giornata di domenica è previsto un miglioramento delle condizioni meteo e con la pista asciutta Viñales sarà sicuramente lì a dare battaglia a Marquez. Il duello tra i due spagnoli per il primo posto sembra già annunciato, ma per il podio ci sono da attendersi scintille.

TAGS:
MotoGP
Argentina
Termas de Rio Hondo
Qualifiche

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

MotoGP: sarà duello Marquez-Vinales per la vittoria?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X