MotoGP, Marquez vince a Le Mans

Valentino Rossi 5° alle spalle di Miller, in classifica Marc allunga a + 8 su Dovizioso

di
  • A
  • A
  • A

Marc Marquez vince il GP di Francia e conquista il terzo successo stagionale in MotoGP. Lo spagnolo della Honda ha trionfato al termine di una gara poco spettacolare, tenendosi dietro le Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Buon 5° posto per Valentino Rossi, che si è difeso bene in un weekend che sembrava complicato. Caduta e ritiro per Vinales. Marquez rafforza la leadership iridata, allungando a + 8 su Dovi.

Marc ha dimostrato per l'ennesima volta di essere lui l'uomo da battere. Su qualunque pista, in qualunque condizione. A Le Mans non ha dominato con la stessa facilità con cui l'aveva fatto a Jerez, ma ha comunque tagliato il traguardo in solitaria, dopo aver piegato la resistenza iniziale di Jack Miller e aver tagliato le gambe alle ambizioni degli altri rivali a colpi di giri veloci. L'incredibile caduta di Austin, di fatto, è l'episodio che sta tenendo cortissima la classifica dopo un avvio di stagione praticamente dominato dal 93.

La Ducati va a casa con un risultato comunque positivo: Dovizioso è stato bravo ad affrontare la gara con saggezza, dopo una partenza non brillante, e a portare a casa il massimo, limitando il distacco da Marquez alla vigilia di due GP sulla carta favorevoli alla sua Desmosedici (Mugello e Montmelò). Petrucci, invece, si è tolto la soddisfazione del primo podio da pilota ufficiale (non vi saliva esattamente da un anno), con un finale in cui ha anche dato spettacolo nel duello col compagno di team, che alla fine ha avuto la meglio per il 2° posto.

Il bel fine settimana della Rossa di Borgo Panigale è stato completato dalla Pramac di Miller, che è riuscito a resistere alla rimonta di Rossi rimanendogli davanti allo sventolare della bandiera a scacchi e conquistando un ottimo 4° posto. Valentino ha portato a casa un risultato tutto sommato positivo, specialmente per come si erano messe le cose a inizio weekend: il Dottore ha provato a tenere il ritmo buono per il podio, ma nella seconda parte di gara si è dovuto arrendere alla superiorità della banda Ducati e accontentarsi di una quinta piazza che lo fa scivolare a - 23 in classifica. Per tornare a vincere, sicuramente, manca ancora parecchio.

In top 10, alle spalle di Rossi, hanno chiuso anche Pol Espargaro con una KTM in crescita, le due Yamaha Petronas di Morbidelli e Quartararo, la Honda LCR di Crutchlow e la Suzuki di Rins (ora 3° a - 20 nel mondiale). Solo 11° Jorge Lorenzo, che aveva dato qualche segnale di miglioramento in qualifica, ma che è poi sprofondato lontanissimo dalla lotta per le posizioni che contano.

Weekend da dimenticare anche per Maverick Vinales, che dopo la pessima qualifica è stato anche costretto a dare forfait in gara, steso dalla Ducati Pramac di Bagnaia (vittima di un high-side) mentre comunque navigava a centro gruppo, lontano dalle prime posizioni. Out anche Andrea Iannone, che ha scelto di ritirarsi dopo qualche giro a causa dei dolori che continuano a tormentarlo dalla brutta caduta di Jerez.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments