MotoGP a Motegi: Marquez per il match point, Rossi per il titolo di vice

Lo spagnolo può riconfermarsi campione, mentre Vale è in lotta con Pedrosa e Lorenzo per il secondo posto

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Lorenzo, Marquez e Pedrosa (IPP)

Domenica, quando in Italia, sarà da poco sorto il sole, Marc Marquez potrebbe laurearsi campione del mondo della MotoGP per il secondo anno di fila. In Giappone arriverà il primo match point dello spagnolo della Honda: per vincere il titolo dovrà non perdere punti da Dani pedrosa e da Vale Rossi (al massimo tre) e sperare che Jorge Lorenzo non vinca in caso di suo "zero". Conti a parte, a Marquez servirà tornare a correre da Marquez per chiudere i giochi a Motegi con tre gare di anticipo.

"Cercherò di non pensarci troppo, anche se sarebbe fantastico vincere il titolo in casa di Honda. ma cercherò di affrontare la gara come fosse una normale, lavorando duro fin dal venerdì e cercando di vincere domenica", ha detto. Come Marquez, anche Valentino Rossi arriva sul tracciato nipponico con una caduta alle spalle. A differenza di Marquez, però, il volo di Aragon non è stato del tutto indolore, anche se ormai il pesarese ha recuperato appieno. C'è però da lottare per il secondo posto in classifica, con Vale nella morsa di Pedrosa e Lorenzo, tutti racchiusi in soli quindi punti. "La lotta per il secondo posto in campionato si sta facendo interessante - ha ammesso - . Aragon è stata una gara difficile, ma ci sono stati anche diversi aspetti positivi. La moto, innanzitutto, era davvero competitiva domenica. Mi sono sentito a mio agio fin dal giro di schieramento. Al primo giro ho fatto dei bei sorpassi per restare coi primi tre. Poi, non mi sono infortunato e la caduta ha avuto come unica conseguenza un po’ di mal di testa". Insomma, domenica i "fantastici quattro" torneranno a dare spettacolo più aggressivi che mai.

Magari con l'aggiunta della Ducati e di Andrea Dovizioso, che vuole riscattare l'errore di Aragon. "Motegi è una pista che mi piace, soprattutto perché io ho una frenata ‘pesante’ e questo è un vantaggio, viste le caratteristiche del tracciato. Credo che la nostra GP14 possa essere competitiva anche in Giappone, perché nelle ultime quattro gare siamo sempre stati competitivi su circuiti con caratteristiche completamente diverse. Quindi sicuramente andiamo a Motegi molto motivati", le sue parole.

TAGS:
MotoGP
Marquez
Rosis
Motegi
Lorenzo
Pedrosa

I VOSTRI COMMENTI

meteor02 - 09/10/14

per me honda nn ha sbagliato nulla l'errore l'han fatto i piloti a nn rientrare altrimenti lorenzo avrebbe fatto 3° sia sul bagnato che sull asciutto.
in japponia si chiuderà il mondiale e resterà da giocarsi solo il 2° posto

segnala un abuso

nandop6 - 09/10/14

Secondo me ad Aragon la Honda ha sbagliato la scelta delle gomme, diversamente avremmo vistouna gara diversa.

segnala un abuso

curricurri64 - 09/10/14

stilix,si ,anche lorenzo ha avuto problemi e poi ha vinto la gara,ma bisogna dire ke le condizioni erano cambiate rispetto al sabato dove le honda dominavano.nn parlo di quando pioveva ma di inizio gara quando la pista umida e le basse temperature hanno livellatto tutti i valori.penso ke con il caldo le honda avevano un buon vantaggio e le yamaha,sopratutto rossi,soffrivano molto.
hanno vinto marquez,pedrosa,rossi,lorenzo,manca il dovi.

segnala un abuso

stilix - 08/10/14

curricurri64 anche Lorenzo aveva avuto problemi in qualifixa, poi in gara è andato bene, cosi come Vale. Peccato che Rossi e il Dovi abbiano sbagliato, poteva essere una bella gara fino in fondo

segnala un abuso

curricurri64 - 08/10/14

ma ke falsi ke sono questi piloti, mm prima di aragon diceva ke voleva vincere il mondiale a casa sua xkè sarebbe stato triste vincerlo in giappone,adesso dice ke sarebbe fantastico vincere in casa honda,rossi ke dice ke la moto era davvero competitiva ad aragon, boh,aveva anke faticato a qualifikarsi.mah.

segnala un abuso