MotoGP, Brno: Marquez toglie la pole alle Ducati, Rossi settimo

A Brno lo spagnolo avrà di fianco Dovizioso e Iannone in prima fila. Valentino era caduto nelle quarte libere

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ancora lui, sempre lui: Marc Marquez ha fatto segnare il miglior tempo nelle qualifiche con 1'55"585 e scatterà dalla pole position, la nona della stagione, nel GP della Repubblica Ceca classe MotoGP. Il fenomeno della Honda, che ha vinto tutte e dieci le gare del calendario, avrà di fianco in prima fila le sorprendenti Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Settimo Valentino Rossi che era caduto nelle quarte libere.

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Foto 11

Foto 12

Foto 13

Foto 14

Foto 15

Foto 16

Foto 17

Foto 18

Foto 19

Foto 20

Foto 21

Foto 22

Foto 23

Foto 24

Foto 25

Foto 26

Foto 27

Foto 28

Ufficio Stampa

Foto 29

Ufficio Stampa

Foto 30

Ufficio Stampa

Foto 31

Foto 32

Foto 33

Foto 34

    Marc Marquez non ha tradito le attese e in gara andrà a caccia dell'undicesimo successo in altrettante prove stagionali: il 'Cabroncito' proverà a bissare la vittoria del 2013 a Brno, circuito dove la Honda ha vinto anche nel 2012 con Pedrosa e nel 2011 con Stoner. Due italiani in prima fila, Dovizioso e Iannone, mentre in seconda fila c'è il sorprendente Bradley Smith (Yamaha Tech3) che precede Dani Pedrosa (Honda) e Jorge Lorenzo (Yamaha). Settimo Valentino Rossi che ha chiuso in 1'55"821, a 236 millesimi da Marquez. Il pesarese è stato limitato da un problema al mignolo della mano sinistra, abraso dopo una spettacolare scivolata sul finire delle quarte libere, che lo avevano visto realizzare il miglior tempo. Dopo un pit stop alla clinica mobile il 'Dottore' è tornato in sella e ha comunque centrato la terza fila, completata da Bradl e Pol Espargarò. Chiudono Aleix Espargaro, Crutchlow ed Hernandez in quarta fila.

    DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

    MotoGP, due Ducati in prima fila a Brno: almeno una salirà sul podio?

    TAGS:
    MotoGP
    Brno
    Rossi
    Marquez
    Pedrosa
    Lorenzo
    Dovizioso
    Ducati
    Yamaha
    Honda

    I VOSTRI COMMENTI

    Deuseu - 17/08/14

    @grandecaseypducati Anche io sono contento per Iannone e Dovizioso. Però credo che il fallimento della Ducati sia da attribuire non solo a Rossi (che per me rimane uno dei migliori piloti della storia del motomondiale) ma anche agli ingegneri. Le vittorie e le sconfitte sono sempre il frutto del lavoro di squadra. Ora in Ducati devono lavorare per mantenere il passo gara.

    segnala un abuso

    sweetness - 16/08/14

    le ducati purtroppo non hanno il passo gara

    segnala un abuso

    grandecaseypducati - 16/08/14

    Che spettacolo!!! Vedere iannone e dovi in prima fila mentre il " medico" di Tavullia parte dalla terza fila !! Era da tempo che aspettavo questi momenti dopo che il fenomeno ha rovinato l'immagine della ducati !!! Non vinceremo la gara ...ma rossi vedrà gli scarichi della d16 per molti giri . tutto questo in attesa della GP 15 made in dall'igna e borgo panigale .

    segnala un abuso

    curricurri64 - 16/08/14

    ke belle le ducati davanti,ottimo il dovi ke fa il tempo da solo.per la gara c è l incognita tempo,col bagnato le ducati hanno qualke speranza ma sull asciutto prevedo le solite posizioni.
    da tenere d occhio sarà iannone,ke potrebbe ostacolare marquez.

    segnala un abuso

    danyam65 - 16/08/14

    ..... e che mi dite delle gomme???

    segnala un abuso

    rossonerisiamnoi - 16/08/14

    Poi che Yamaha sia più competitiva di Honda è pura invenzione: sono 3 anni che Honda è davanti a Yamaha, la differenza è che Stoner non nascondeva il potenziale della moto e Lorenzo, finché ha potuto, ci ha messo del suo in gara per colmare il gap
    Va bene celebrare Marquez ma trovo esagerato attribuirgli pure doti divine

    segnala un abuso

    rossonerisiamnoi - 16/08/14

    In Ducati hanno passato un anno intero provando le soluzioni scartate da Rossi ed il risultato è stato che non sono andati mai a podio
    Quest'anno con la configurazione Open hanno ridotto il margine, anche perché a differenza di Honda e Yamaha possono lavorare pure sul motore, per cui dei miglioramenti DEVONO esserci per forza

    segnala un abuso

    Corso Re Umberto - 16/08/14

    Dispiace x i ducatisti, ma le Ducati erano e restano dei "fuochi di paglia". È probabile che in gara assisteremo al solito tram-tram, Ducati velocissime i primi giri, e poi più verosimilmente...Marc Marquez! Il suo unico avversario è la "caduta", ma questo rientra nell'imponderabile, al cui cospetto anche un MOSTRO come lui deve arrendersi...

    segnala un abuso