MotoGP, Marquez vince anche al Sachsenring: 9 su 9

Doppietta Honda con Pedrosa secondo. Lorenzo chiude terzo e Rossi quarto una gara con i big partiti dalla pit-lane

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nemmeno il meteo pazzo del Sachsenring frena Marc Marquez che in Germania vince la nona gara della MotoGP su altrettante disputate. Lo spagnolo della Honda, col titolo ormai in pugno, precede il compagno di squadra Pedrosa e Lorenzo, terzo con la Yamaha nella corsa partita con metà schieramento al via dalla pit-lane per il cambio gomme (da rain a slick) nel giro di riscaldamento. Quarto Rossi, quinto Iannone con la migliore Ducati.

Insomma, ci stanno provando in tutti i modi a mettere in difficoltà Marquez, ma il campione in carica è rimasto inavvicinabile per tutti anche stavolta. E pensare che il pomeriggio prima della lunga pausa estiva era iniziato col brivido dell'incertezza meteo. La pioggia arrivata poco prima del via ha convinto tutti a montare le gomme rain per la partenza del GP che segnava il traguardo di metà campionato. L'unico, almeno tra i piloti ufficiali, a non farlo era stato Stefan Bradl, ma nel giro di riscaldamento anche gli altri si sono accorti che le condizioni dell'asfalto erano affrontabili anche con le slick. per questo sono rientrati ai box per il cambio moto. E così, mentre solo in nove sono scattati regolarmente dalla griglia allo spegnersi del semaforo, con il tedesco là davanti solitario, i vari Marquez, Lorenzo, Rossi, Dovizioso e tutti gli altri hanno preso il via dalla pit-lane, in fondo allo sparuto gruppetto di outsider. A questo punto è cominciata una gara all'inseguimento di Bradl, che però ha pagato caro un setting rimasto da bagnato. Il pilota di Cecchinello è stato ben presto risucchiato dal gruppo, chiudendo poi fuori dai punti, battuto anche dall'Aprilia Art di Danilo Petrucci. In pochi giri Marquez si è portato al comando e alla fine è riuscito a piegare la resistenza di Dani Pedrosa, l'ultimo ad alzare bandiera bianca. Niente da fare per le Yamaha che hanno incassato distacchi pesanti, anche se Jorge Lorenzo (partito al rallentatore dopo un problema ai freni, che l'ha costretto a tagliare un tratto di pista e a rialzarsi) ha salvato il salvabile, dopo il disastro di Assen, con il podio. Podio che invece non ha centrato Valentino Rossi, arrivato ben lontano dal maiorchino. Per un po' ha provato a insidiarlo Andrea Iannone, autore di una bella gara (suo miglior piazzamento in MotoGP) che lo ha premiato con il quinto posto e la palma di primo dei piloti sulla Desmodsedici. Deludenti, invece, i "titolari" Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow, arrivati 8° e 10° dietro anche alle Yamaha Open e satellite dei fratelli Aleix e Pol Espargaro e divisi da Alvaro Bautista.

LA CRONACA DELLA GARA

TRAGUARDO: Marquez vince la nona gara stagionale di fila, facendo en plein. Pedrosa e Lorenzo sul podio, Rossi è quarto. Seguono Iannone, Aleix Espargaro, Pol Espargaro, Dovizioso, Bautista e Crutchlow. Petrucci strappa l'ultimo punto a Bradl: 15°
GIRO 30: inizia l'ultimo giro con Marquez che ha 1"4 di vantaggio su Pedrosa. Lorenzo terzo, Rossi quarto.
GIRO 29: a due giri dal termine Pedrosa non molla, ma Marquez per ora non è attaccabile
GIRO 28: Crutchlow e Dovizioso si devono inchinare a Pol Espargero
GIRO 27: Pedrosa rosicchia ancora qualcosa a Marquez, dietro è tutto plafonato
GIRO 27: Pol Espargaro attacca le due Ducati 
GIRO 25: Pedrosa recupera un paio di decimi a Marquez, ma è ancora a 1"8, Crutchlow supera Dovizioso all'inizio del discesone
GIRO 24: Crutchlow va all'attacco del settimo posto di Dovizioso
GIRO 21: Pedrosa è a quasi 2" da Marquez, lancianto verso la sua nona vittoria stagionale consecutiva
GIRO 20: le prime posizioni sembrano ormai consolidate: Marquez, Pedrosa, Lorenzo, Rossi, Iannone, Aleix Espargaro, Dovizioso, Crutchlow, Pol Espargaro, Redding
GIRO 20: Pedrosa non tiene il ritmo di Marquez e si prende 1" di distacco
GIRO 19: Lorenzo è a oltre 7" dalla coppia Honda, Iannone rallenta e rischia di farsi riprendere da Aleix Espargaro
GIRO 17: caduta senza conseguenze per Laverty nelle retrovie
GIRO 16: Rossi continua a perdere da Lorenzo, ma tiene a bada Iannone
GIRO 15: Tra Marquez e Pedrosa c'è mezzo secondo, le due Yamaha sono invece fuori dai giochi per la vittoria
GIRO 14: Bradl sempre più indietro: le gomme erano slick, ma l'assetto era rimasto da bagnato
GIRO 12: Marquez e Pedrosa hano oltre 5" su Lorenzo, che a sua volta ne ha 2" su Rossi
GIRO 11: è la volta di iannone passare Bradl, che ora è sesto. Risale Dovizioso: ottavo
GIRO 11: Lorenzo prova ad accorciare su Marquez e Pedrosa, Rossi passa Bradl
GIRO 10: Lorenzo passa anche Bradl, Rossi ci prova ma non riesce
GIRO 9: gran sorpasos in staccata per Lorenzo su Rossi, ora hanno Brald nel mirino
GIRO 9: Pedrosa è incollato a Marquez, Lorenzo a Rossi con Iannone poco distante. Solo 10° e 11° Crutchlow e Dovizioso
GIRO 8: Marquez e Pedrosa sono già in fuga, Rossi 4°, Lorenzo 5° dopo il sorpasso a Petrucci.
GIRO 7: Marquez passa Bradl, Pedrosa lo fa poco dopo
GIRO 6: Bradl ormai è nel mirino dei due hondisti, Rossi e Lorenzo sono in risalita. Iannonne nono con la migliore Ducati
GIRO 5: Marquez e Pedrosa sono già all'inseguimento di Bradl. Gli altri big sono ancora alle prese con i sorpassi dei piloti delle retrovie
GIRO 4: Marquez è già terzo seguito come un'ombra da Pedrosa. Davanti Bradl perde terreno. Rossi è nono, caduto Smith
GIRO 3: Marquez è velocissimo con meno di 6" di ritardo da bradl. Petrucci incredibile secondo
GIRO 2: Incredibile partenza davanti a 89mila spettatori. Marquez è già nono, Rossi 12° dietro a Pedrosa
GIRO 1: scattano solo 9 piloti dalla griglia, gli altri dai xo dopo di tutti. Al comando c'è Bradl
-Tutti i piloti rientrano ai box per il cambio moto: partiranno dalla pit-lane con le slick. Da compiere 30 giri
-Bradl ha deciso di partire con le slick (come Petrucci), mentre gli altri big vanno sul sicuro con le rain
-Dopo due agre asciutte, al Sachsenring è arrivata la pioggia a complicare i piani dei piloti della MotoGP. Si partirà con le gomme rain, ma c'è la possibilità di un cambio moto a GP in corso visto che in alcuni tratti l'asfalto non è del tutto bagnato
-Al Sachsenring si corre la nona prova stagionale della MotoGP e Marc Marquez cerca il nono centro per un incredibile 100% di vittorie. In prima fila con il poleman spagnolo ci sono Pedrosa e Bradl. Rossi scatta dalla sesta piazza alle spalle di Aleix Espargaro e Lorenzo.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

MotoGP, Marquez fa 9 su 9 a metà stagione: le vincerà tutte?

TAGS:
MotoGP
Sachsenring
Marquez
Rossi
Lorenzo
Pedrosa
Dovizioso
Honda
Yamaha
Ducati

I VOSTRI COMMENTI

robi440 - 18/07/14

Rossi è stato il migliore dal 2001 al 2005 con 51 V e 5 Mondiali... .contro avversari che in Motogp avevano collezionato ..TUTTI INSIEME... 40 V circa, tante quante il solo Stoner,escludendo Lorenzo e Pedrosa .... ,che dal 2006 al 2012 gli hanno consentito di vincere.. "solo".. 27 gare e 2 Mondiali, nel 2008 e 2009( i piu' belli con quelli sel 2001 e 2004 ).loro sono piu' o meno dello stesso livello.Marquez non so'.... ha iniziato meglio di loro, per ora è Impressionante....vedremo.

segnala un abuso

curricurri64 - 16/07/14

eehh,una volta c era un pilota ke vinceva anke con un ciao..
marc si vede ke nn è forte,vince solo xkè ha la honda.

segnala un abuso

gasatutta - 16/07/14

qui quasi tutti danno i meriti solo a mm, alcuni a mm e honda e altri più a honda che a mm. Il suo capotecnico alla domanda quanti meriti ha mm e quanti la honda ha risposto 50 e 50 (sulla gazzetta di ieri). Tanto di cappello a mm ma senza quella moto, secondo me, il 9 vittorie su 9 sarebbe un suo sogno e anche 9 podi in 9 gare....

segnala un abuso

meteor02 - 16/07/14

Billbax
lo so ogni tanto mi accorgo di lottare contro i mulini a vento.....
ma mentre il Pc è in rendering mi diverto a portare la parola del 46 nel sito :).
solo mi fa inca... che qui qualcuno voglia far credere che mark vince solo perche ha un hrc e altri che mark è il migliore di tutti i tempi...
una via di mezzo sarebbe gradita altrimenti facciamo tutti gli estremisti....
rossi akbar

segnala un abuso

Billbax - 15/07/14

Meteor02 non te la prendere, qui c'e' gente che scrive solo perche' ha le dita e non vede piu' in la' delle proprie convinzioni, quindi e' una partita persa. Questi signori non si rendono conto che se oggi possono vedere il motomondiale lo devono a Rossi ma spiegargli il perche' sarebbe inutile, non lo capirebbero. Agostini e' stato il migliore della sua epoca come Rossi lo e' della sua, probabilmente MM lo sara' di questa ma Rossi e' sempre presente.. (Piangina Stoner no).

segnala un abuso

robi440 - 15/07/14

meteor02 ma io sono calmo...solo che non ho intenzione di seguirti nelle tue arrampicate sugli specchi...x questo metto il punto.

segnala un abuso