MotoGP, Marquez vince anche al Mugello e fa sei su sei

Battuto in volata Lorenzo, Rossi chiude terzo. Ducati lontane dal podio

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nemmeno uno strepitoso Lorenzo è riuscito a mettere fine alla striscia vincente di Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda vinto la sesta gara su sei di questa stagione della MotoGP, imponendosi al Mugello. Il GP d'Italia è stato un duello a due, che alla fine ha premiato il sempre più leader della classifica. Terzo Rossi (Yamaha), anche se staccato. Giù dal podio Pedrosa, quarto, davanti a Pol Espargarò e alle Ducati di Dovizioso e Iannone.

Alla fine Marquez ha vinto ed è quello che conta, ma per la prima volta ha davvero dovuto sudare per conquistare il successo. E a rendergli difficile la vita è stato quel Jorge Lorenzo che lo scorso anno gli ha conteso fino all'ultima gara il titolo. Parlare dei numeri da record di Marquez è ormai una noiosa consuetudine (sei vittorie, sei pole e leadership sempre più salda), mentre ritrovare vincente, anche se alla fine è stato secondo, il fuoriclasse della Yamaha è una bella notizia anche per il resto del campionato. Jorge ha risposto a ogni attacco, a ogni sorpasso, anche se alla fine ha dovuto piegare la testa di fronte a una Honda chiaramente più veloce della sua M1 sul rettilineo toscano. Ma lo spettacolo è stato grandioso e potrebbe essere solo il primo di una lunga serie a venire. Peccato solo che sulla pista di casa Valentino Rossi non sia riuscito a stare con loro. Il distacco finale è ridotto (meno di 3") anche se una mano gliel'hanno dato i due davanti, rallentandosi nel finale. Rossi ha pagato a caro prezzo delle qualifiche non certo brillanti, ma è riuscito a recuperare in fretta dalla decima piazza. Poi, però, quando Lorenzo e Marquez hanno iniziato a spingere, non è stato in grado di restare con loro. Il pesarese ha comunque festeggiato bene il 300° GP della carriera, conquistato il suo 187° podio. Insomma, ben più del 50% in 18 anni di corse iridate. Peccato solo aver dovuto rimandare ancora la decima vittoria al Mugello. Da Rossi in giù la lista dei delusi è lunga. A partire da Dani Pedrosa, mai stato protagonista e costretto al quarto posto dopo una gara anonima, iniziata senza infamia e finita senza lode, al termine di una breve rimonta. Per lui, che ha perso il secondo posto in classifica generale a favore di Rossi, c'è ancora la scusante dei postumi dell'operazione all'avambraccio destro. Pure in casa Ducati non è che ci sia molto da sorridere. Andrea Iannone e Andrea Dovizioso sono partiti forte come al solito (Iannone ha anche guidato la corsa), ma dopo una manciata di giri hanno dovuto accontentarsi di posizioni di rincalzo. Davanti a loro ha chiuso un ottimo Pol Espagarò, sempre più a suo agio sulla M1 satellite. Appena fuori dalla "top ten" Michele Pirro, 11° con la Ducati dietro ad Alvaro Bautista e Aleix Espargarò, nono e migliore dei piloti in sella alle Open. Giornata da dimenticare per Cal Crutchlow e Stefan Bradl: il primo è caduto e la sua Desmosedici è andata a travolgere la Honda del tedesco. Ritirato anche Michel fabrizio con l'Art.

LA CRONACA DELLA CORSA

ULTIMO GIRO - Gli altri: Pedrosa è quarto, Pol Espargarò quinto, Dovizioso sesto e Iannone settimo
ULTIMO GIRO - Vince Marquez, Lorenzo chiude secondo a un soffio. Rossi è terzo dopo aver mollato
ULTIMO GIRO - Marquez tiene, Lorenzo perde qualche metro
GIRO 23 - Inizia l'ultimo giro: Marquez attacca, sorpassa sul rettilineo e chiude la porta a Lorenzo
GIRO 22 - A due giri dal termine è battaglia senza esclusione di colpi: Lorenzo tiene a bada Marquez, Rossi li vede
GIRO 22 - Lorenzo sempre davanti, ma Rossi è ora a 1"5!
GIRO 21 - Lorenzo non molla e torna davanti
GIRO 21 - Pol Espargarò è ora davanti a Iannone
GIRO 21 - Nuovo attacco di Marquez e stavolta risce a stare davanti
GIRO 20 - Dietro Pedrosa precede sempre Iannone, Pol Espargarò e Dovizioso
GIRO 20 - Marquez ripassa, Lorenzo risponde e poi si risorpassano ancora: che spattacolo a 4 giri dal termine. E Rossi è più vicino
GIRO 19 - Lorenzo ancora al comando con Marquez in scia
GIRO 19 - Rossi prova ad approfittare della battaglia per tornare sotto
GIRO 18 - Lorenzo resta al comando, stavolta per Marquez sarà durissimma vincere
GIRO 18 - Lorenzo risponde a Marquez in staccata alla San Donato: lo passa ma va un pelo lungo e Marc torna davanti. Poi passa ancora Lorenzo
GIRO 17 - Lorenzo per ora non molla
GIRO 17 - Marquez ora prova a spingere per vedere la reazione di Lorenzo
GIRO 17 - Marquez attacca Lorenzo sul rettilineo e lo passa
GIRO 16 - Pedrosa si è ripreso la quarta posizione, ma Rossi è lontanissimo, a 8"
GIRO 16 - Rossi ha ufficialmente mollato, il suo distacco è tornato sopra i 2"
GIRO 15 -  Si preannuncia una battaglia finale per la vittoria tra Lorenzo e Marquez
GIRO 14 - A 10 giri dal termine Rossi fa un po' a elastico e non pare essere in grado di riuscire ad agganciare i due fuggitivi
GIRO 14 - Lorenzo non molla il primo posto, ma Marquez è sempre alle sue costole. Bravo Pirro: 11°
GIRO 13 - Iannone ritorna quarto passando Pedrosa
GIRO 12 - Rossi sta provando a rientrare in lotta: 1"4 di distacco da Marquez
GIRO 12 - Si ferma anche Fabrizio
GIRO 11 - C'è un gruppetto che lotta per il quarto posto: Pedrosa, Iannone e Pol Espargarò con Dovizioso un po' più staccato
GIRO 11 - Marquez si tiene in scia a Lorenzo, Rossi ha 2" di ritardo
GIRO 10 - Pedrosa supera con facilità Iannone ed è quarto
GIRO 9 - Pedrosa si avvicina a Iannone, portandosi a 1" di distacco
GIRO 9 - Rossi adesso sembra faticare a tenere il passo dei primi due, soprattutto nella parte finale della pista
GIRO 8 - Si ritira Barbera
GIRO 8 - Rossi mantiene inalterato il distacco da chi lo precede, Pedrosa supera anche Pol Espargarò
GIRO 7 - Pedrosa passa Dovizioso ed è sesto
GIRO 7 - Rossi è a 1" da Marquez. Gli altri italiani: Iannone 4°, Dovizioso 6°, Pirro 12°, fabrizio 20°
GIRO 6 - Pedrosa è con Dovizioso e Pol Espargarò, ma fa fatica a rimontare
GIRO 6 - Marquez ha preso Lorenzo, mentre Rossi non è lontano da loro. Si stacca, invece, Iannone
GIRO 5 - La classifica: Lorenzo, Marquez, Rossi, Iannone, Pol Espargarò, Dovizioso, Pedrosa
GIRO 4 - Caduta di Crutchlow con la sua Ducati che scivola in mezzo alla pista e va a buttare a terra Bradl. Entrambi incolumi
GIRO 4 - Rossi attacca e sorpassa Iannone
GIRO 3 - Pedrosa risale al settimo posto. Caduta di Bradley Smith
GIRO 3 - Marquez passa in frenata Iannone, che gli risponde subito, ma poi deve cedere. Lorenzo ha quasi 1" di vantaggio
GIRO 2 - Rossi passa Dovizioso ed è quarto
GIRO 2 - Lorenzo prova ad allungare, poi Iannone, Marquez, Dovizioso e Rossi che è già quinto. Pedrosa ottavo dietro a Pol Espargarò e Crutchlow
GIRO 1 - Lorenzo si porta al comando su Marquez e Iannone
GIRO 1 - Iannone precede Marquez, Lorenzo e Dovizioso. Rossi settimo, Pedrosa nono
GIRO 1 - Partiti! E' Iannone il primo a inserirsi alla San Donato
-Sono oltre 77mila gli spettatori presenti al Mugello oggi
-E' iniziato il giro di ricognizione: 26 i gradi dell'aria
-Per quanto riguarda gli attesi protagonisti, sono tutti al via con la gomma media al posteriore tranne Iannone, che ha scelto una morbida
-Tanti vip sulla griglia di partenza, a partire dai calciatori Quagliarella, Pazzini e Abbiati. Presente anche Max Biaggi
-Tutto pronto al Mugello per la gara della MotoGP, sesta prova della stagione iridata 2014. In pole c'è Marc Marquez, con Iannone e Lorenzo in prima fila. Pedrosa è quarto, Dovizioso ottavo e l'attesissimo Rossi, al 300° GP della carriera, decimo

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

MotoGP, Rossi terzo al Mugello: senza le brutte qualifiche avrebbe potuto lottare con Marquez e Lorenzo?

TAGS:
MotoGP
Mugello
Marquez
Rossi
Lorenzo
Pedrosa
Dovizioso
Honda
Ducati
Yamaha

I VOSTRI COMMENTI

curricurri64 - 12/06/14

meteor,ma svegliati te! ma di quali complotti parli?complotti sulle velocità? mah!
figurati se sbandierano tutti i dati di telemetria..on line ahah.
poi visto ke sei informato puoi metterle tu le velocità max.
i dati che leggi tu,sono quelli dei trasponder degli organizzatori.precisi,ma ripeto,messi x andare bene a tutte le classi,cosa pensi?ke cè uno ke li va a spostare?
ma poi..ti accanisci x niente.ok,rossi stacca meglio di tutti,adesso?

segnala un abuso

meteor02 - 12/06/14

cont...sarebbero marq e rossi visto che sono i migliori staccatori al mugello (dati Uff brembo) insomma la tua teoria dei dati nn uff che smentiscono quelli ufficiali ha il sapore della solita teoria complottista.... tra l'altro nn supportata da nessun dato reperibile on line.
nn te la prendere ma gia mia nonna mi diceva di nn fidarmi diquello che dicono in tv... nn avrai creduto anche a reeenziiie???

segnala un abuso

meteor02 - 12/06/14

curricurri64
ok, ma sveglia un po.... se honda avesse in mano qualunque dato (a tuo dire sia quelli brembo che quelli delle telemetrie) che dimostra che il RECORD DI VELOCITA spetta ad honda e nn a ducati a quest ora suppo avrebbe gia fatto una bella conferenza stampa dal titolo MOTORE HONDA SEMPRE IL PIU VELOCE invece è stato registrato il record di iannone, se poi la causa delle diverse misurazioni fosse la fotocellula messa nel punto di frenata allora i piu veloci cont

segnala un abuso

curricurri64 - 11/06/14

meteor impara a leggere,ho scritto nn ufficiali,ti ho anke spiegato xkè quelli ufficiali sono più bassi.
sono 2 notti ke dormo benissimo,puoi continuare a nn crederci.

avete visto l angolo max di piega di bautista?65gradi,praticamente x terra.questo l ho visto in tv.

segnala un abuso

meteor02 - 11/06/14

curricurri64
349.6 km/h recordi di velocita al mugello detenuto da anrea iannone sito uff.
wikipedia idem.... forse non mi fiderei di quello che dicono in tv, capirai se honda dati alla mano nn avrebbe voluto anche questo record....

segnala un abuso

curricurri64 - 10/06/14

cacciabombardiere84 - 10/06/14

Strano, la Yamaha che supera i 360Km/h ???
strano cosa? propio nn entra,qualsiasi mgp li può superare e ke nn serve.
se guardavi la sbk avrai notato ke superano tranquillamente i 300 ,(anke la ducati bicilindrica) e sono prodotti di "serie".

segnala un abuso

curricurri64 - 10/06/14

nn mi meraviglio più.
il rilevatore della velocità è messo in un punto utile anche x moto2 e moto3,quindi segnala la velocità della mgp quando stanno rallentando.questo si sapeva già dagli anni 90quando la velocità max veniva data a biaggi con la yamaha.i dati brembo parlano di circa361kmh,e la telemetria indica qualchekmh in più.
meteor,guarda,guarda la tv.

segnala un abuso

cacciabombardiere84 - 10/06/14

Strano, la Yamaha che supera i 360Km/h ???

segnala un abuso

meteor02 - 10/06/14

curricurri64
DOVE HAI PESCATO QUESTI DATI???
è dal venerdi delle prove che c'è la menano con la storia del record ducati di velocità ora salta fuori che yamaha e honda sono state piu veloci?

segnala un abuso