MotoGP, la pioggia rovina le libere 2 del Mugello

Pirro è il più veloce, ma i big non girano: Marquez resta davanti a Rossi nella classifica di giornata

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Uno scroscio di pioggia rovina i piani ai piloti della MotoGP impegnati nelle libere 2 del Mugello. Così, in mancanza di gomme intermedie, i protagonisti si risparmiano, girando pochissimo o per nulla. Alla fine il migliore è Pirro con la Ducati in 2'05"435, davanti ad Hayden, Bautista e Aoyama, gli unici a completare almeno un giro. Così al termine della giornata il più veloce rimane Marquez davanti a Rossi e alle Ducati di Iannone e Dovizioso.

Ancora una volta, insomma, il problema gomme ha guastato una sessione di prove, lasciando tutti con l'amaro in bocca. Perché al Mugello le moto scese in pista si sono contate sulle dita di una mano, visto che c'è stato chi, come Lorenzo, è subito rientrato in pit-lane, mentre alti, come Marquez e Rossi, non hanno nemmeno messo fuori il naso dai box. Colpa di uno scroscio arrivato poco prima dell'inizio del turno, che ha bagnato sì la pista, ma non abbastanza da poter utilizzare pneumatici rain. Così, a parte la soddisfazione di vedere la Ducati del collaudatore Michele Pirro davanti a tutti, c'è stato ben poco altro di cui godere. Anche perché non è prevista pioggia per la gara e quindi ogni test sul bagnato non avrebbe avuto alcun senso. L'unico rischio è che in caso di pioggia anche sabato mattina, per la qualificazione al Q2 contino solo i tempi del venerdì mattina, cosa che, ad esempio, costringerebbe Pedrosa a giocarsi il passaggio alla fase decisiva delle qualifica, considerato che attualmente è solo 11°. Per il resto, le emozioni sono rimandate di 24 ore.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

MotoGP al Mugello: Rossi potrà giocarsi la pole con Marquez?

TAGS:
MotoGP
Mugello
Marquez
Rossi
Pedrosa
Lorenzo
Dovizioso
Ducati
Honda
Yamaha

I VOSTRI COMMENTI

DocDocAvanti - 31/05/14

nathanscott
Sono in sintonia con quello che dici. Con molta meno elettronica poi, la moto dovevi guidarla sul serio e gli errori di valutazione costavano molto di più. In effetti se ne vedevano molti di più e da parte di tutti i piloti, si poteva quindi recuperare e l'impressione era di bagarre continua, cosa che oggi mi manca un po'.

segnala un abuso

robi440 - 31/05/14

master1957 Quasi tutti i piloti hanno avuto degli infortuni...Doohan ha quasi perso la gamba...a confronto quello di Rossi è una bazzecola,probabilmente se stacca la gamba piu' di prima ,come dice nathanscott,è perchè ha dovuto cambiare modo di guidare x adattarsi all'evoluzione delle moto.Rossi è un Campione...non dovete sempre inventarvi nuove scuse...per cercare di mantenere quell'immagine di "imbattibile" che avete di lui.

segnala un abuso

master1957 - 31/05/14

x nathanscott @@@@@@@

Con un commento chiaro e preciso hai fatto un sunto di cio che è la storia del motociclismo applicato hai piloti,è in continua evoluzione e con esso il modo di guidare,l'incidente che Rossi ebbe alla gamba lo limita ancora oggi e questo deve essere chiaro,chi presta attenzione nel corso gara Rossi stacca la gamba 4 volte di più prima dell'incidente perchè ha dolore,ne lui ne altri lo dicono ed è giusto,ma almeno saperlo mi sembra corretto.

segnala un abuso

nathanscott - 31/05/14

maxeem
Stoner e' stato grandissimo anche lui, nessuno mette in dubbio la sua bravura, e Marquez idem. Il modo di pilotare cambia negli anni, arrivano nuove generazioni che con l'elettronica ci vanno a nozze. Il merito di Rossi e' l'essersi saputo adattare a 35 anni. A 35 anni nel motociclismo non si e' vecchi, ma il modo di pilotare lo e'. Un po di obiettività per favore..

segnala un abuso

nathanscott - 31/05/14

maxeem
Sinceramente, hai mai notato un divario tra moto così evidente nell'era dei vari Doohan/Rossi? Le prestazioni erano molto più bilanciate, una suzuki ha vinto un mondiale, la Ducati anche, approfittando del cambio di regolamenti e di avere la bridgestone che allora sviluppava solo per loro.
La verità è che Rossi è stato grande nella sua epoca, e anche dopo la punzonatura delle gomme ha regalato delle gare che per gli appassionati di motocicliscmo sono gemme.

segnala un abuso

maxeem - 30/05/14

possibile che non riusciate a capire Rossi è un pilota forte fortissimo ma fino a 2005 ha avuto dei vantaggi tecnici evidenti i quali uniti a dei piloti modesti come avversari ed ecco nati 7 mondiali in 9 campionati, dal 2006 anno della punzonatura delle gomme Rossi non vince più come prima vince o perde.......

segnala un abuso

maxeem - 30/05/14

la Ducati è vero che aveva 20 chilometri in più sul rettilineo ma non ci riesciva e non si riesce neanche oggi a farla curvare

segnala un abuso

maxeem - 30/05/14

Docdocavanti guardate Rossi stesso ha detto che l'hai amata e 2004 avere un'ottima base di moto e andava solo sistematae non è difficile col budget triplicato all'ispetto all'anno prima è tutta la squadra hondamigrata in yamaha.

segnala un abuso

Devastoner - 30/05/14

Qualcuno sa dirmi rospi quant gare ha vinto delle ultime 61 che ha corse? io ne ho contata solo una...pochine....una vittoria su 61 gare.....rospi ducati lo abbiamo visto a Valencia 2010 a moto identica a stoner...due secondi dal tempo fatto da stoner in gare e a casa

segnala un abuso

robi440 - 30/05/14

Stilix Dov'è la distorzione? Di marzio,nel suo commento, ha riportato correttamente la risposta di Valentino, ad una domanda.

segnala un abuso