MotoGP, Marquez svetta nel caldo delle libere 2 di Jerez

Aleix Espargarò e Dovizioso inseguono, Rossi davanti a Lorenzo e Pedrosa

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Marc Marquez (IPP)

In una sessione di libere, la seconda, in cui in tanti non sono riusciti a migliorare i tempi della mattinata, Marc Marquez è stato il più veloce in pista. A Jerez, quarta tappa della MotoGP, lo spagnolo della Honda ha chiuso in 1'39"757, quattro decimi più lento del crono di Aleix Espargarò in FP1. Poi lo stesso Espargarò (Ftr-Yamaha) e Dovizioso (Ducati), 2° e 3° a poco più di due decimi. Alle loro spalle le Yamaha di Rossi e Lorenzo. Pedrosa 6°.

La temperatura, decisamente più alta rispetto a quella della prima sessione, ha impedito a oltre metà dello schieramento di migliorare i tempi, complice anche il fatto che in tanti si sono concentrati sul setup della moto per la gara. Sta di fatto che in queste condizioni Marquez è stato l'unico, insieme ad Espargarò (che resta leader di giornata), a scendere sotto il muro dell'1'40", confermandosi già pronto, o quasi, per domenica pomeriggio, quando si assegnerà la vittoria. Oltretutto Marc è riuscito a migliorarsi rispetto alla mattina e l'unico inconveniente c'è stato quando ha provato la partenza, lasciando spegnere il suo quattro cilindri, il che l'ha costretto a scendere dalla RC213V e spingere. E' forse quella dell'imprevisto l'unica speranza, per gli altri, di strappargli il successo. Altri che vedono due outsider come Espargarò e Dovizioso inserirsi davanti ai contendenti per il podio, anche se favoriti dall'uso della gomma supersoft riservata ai beneficiari del regolamento "Open".

Valentino Rossi ha fatto praticamente lo stesso tempo di Jorge Lorenzo, anche se rispetto al compagno di box è riuscito a limare qualche centesimo al suo crono. Dani Pedrosa è lì con loro, mentre il primo del secondo gruppo è stato Alvaro Bautista, finalmente davanti dopo una trasferta oltreoceano tutta da dimenticare. Lo spagnolo di Gresini ha fatto meglio di Stefan Bradl e delle Ducati di Yonny Hernandez e Andrea Iannone (protagonista anche di un dritto), rispettivamente nono e decimo nella classifica combinata. Buon 12° posto di Michele Pirro nelle FP2 (15° assoluto), mentre segnali interessanti sono arrivati da Danilo Petrucci, 18° con la sua Art, ma soprattutto a solo 1"8 da Marquez. In grossa difficoltà Cal Crutchlow e Colin Edwards. Il ducatista è alle prese con la recente frattura della mano destra, l'americano con l'età che avanza e un feeling che tarda ad arrivare, tanto da essere a rischio licenziamento (Corsi e proprio Petrucci i possibili sostituti). Il gran caldo, poi, ha messo in difficoltà diversi piloti. A terra sono finiti Aoyama, Smith (indietro come Pol Espargarò con le M1 satellite) e Barbera, tutti senza grosse conseguenze fisiche.

TAGS:
MotoGP
GP Spagna
Jerez
Marquez
Dovizioso
Rossi
Lorenzo

I VOSTRI COMMENTI

curricurri64 - 03/05/14

.ricordiamoci ke stoner,quando era in forma,dava 1sec.al 2 con soli 4 giri.

e in quei 4 giri aveva anche il tempo di dare dx,sx agli avversari e mandarli a quel paese.:))

segnala un abuso

curricurri64 - 03/05/14

tra l altro casey è l unico pilota che è riuscito a far vincere un telaio scatolato in carbonio.nessun costruttore ci era riuscito nell era moderna e credo anche in passato.
tornando ad oggi,penso che rossi dovrebbe aiutare a lorenzo a fargli vincere qualche mondiale,xkè mm se continua di questo passo tra 6,7 anni lo supera,anche se penso che il suo vero obbiettivo sia la leggenda agostini.e a me farmi superare da uno spagnolo nn mi va,se la federazione si sveglia...

segnala un abuso

maxeem - 03/05/14

Che ti piaccia o no Stoner nel periodo in cui ha corso nessuno ha vinto piu’ di lui,e’ il pilota piu’ vincente dell’era 800, mondile alla Honda non vinceva dal 2006,e’ l’unico pilota che ha vinto con la Ducati,nel periodo che ha corso con rossi ne ha quasi il doppio delle vittorie e il triplo delle Pole,sceso dalla Ducati che aveva vinto 3 delle ultime 5 gare che aveva fatto la Pole e 2 nella gara l’ha consegnata a rossi che ha fatto pena (1.8sec da stoner)questi sono fatti, non chiacchere.

segnala un abuso

curricurri64 - 03/05/14

mm ha uno stile di guida simile a stoner,lui stesso ha detto che si è ispirato a lui in pista confrontando sempre i suoi dati (nn quelli di pedrosa),fuori invece è la copia di rossi e questo lo rende più completo di casey.
chi tra i 2 più forte?guardando oggi le gare direi mm,ke sembra che passeggia con uno scooter,ma bisognerebbe vederlo sotto pressione,con uno veloce come lui(stoner)che nn gli da tempo di calcolare.ricordiamoci ke stoner,quando era in forma,dava 1sec.al 2 con soli 4 giri.

segnala un abuso

maxeem - 03/05/14

Però non è come usare la parola "genio", che hai speso per Freddie…
"Freddie era un genio quando si trattava di guidare una moto. Non credo che Marc sia così, non credo sia un genio sopra ad una moto, anche se è un
pilota dal talento estremo. Se vogliamo parlare di geni, credo che Casey fosse più geniale di Marc". SHOUEI NAKAMOTO

segnala un abuso

maxeem - 03/05/14

Marquez è più forte di Stoner?«Come talento puro credo che Casey fosse inarrivabile. Se però pensi che questo è il primo anno in MotoGP, si può dire che Marquez è più completo di Stoner. Se paragoni il primo anno dei due, ma anche se fai il confronto tra Marc e chiunque altro, compreso Valentino Rossi, non puoi che arrivare a questa conclusione: non ho mai visto nessuno andare così al debutto. E’ salito sul podio in 7 gare su 8 e in una è caduto mentre era secondo a 2 giri dalla fine»LIVIOSUPPO

segnala un abuso

maxeem - 03/05/14

stilix per come è aggressivo nella guida somiglia piu a stoner che a rossi del quale concordo sulla compattezza mentale!!! per me stoner ha piu talento di guida di marquez ma è piu lunatico!!!! anche se marquez è fortissimo mo.to piu di rossi ad esempio vincerebbe anche con rossi 25enne!!!

segnala un abuso

insigne89 - 02/05/14

stoner meglio del fenomeno marc marquez ma per nnt proprio dai ragazzi,con questo non voglio sminuire stoner,sarei da pazzo,ma marc oltre al talento in ppiù di stoner a carattere e non ha paura di nessuno ed inoltre è un grande tattico sa quanto deve usccidere sportivamente parlando avversario insomma a tutto

segnala un abuso