Stoner esce allo scoperto: "Potrei tornare in MotoGP se..."

L'australiano vorrebbe meno elettronica e più potenza

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Casey Stoner (LaPresse)

Casey Stoner torna a parlare di sé a pochi mesi dal ritiro. Malgrado il rinvio dei test Honda a Motegi a causa della pioggia, l'ex ducatista si sente ora libero di guidare senza pressioni. Stoner non esclude un rientro in MotoGP, a condizione che i regolamenti subiscano delle modifiche in futuro: meno elettronica e più potenza. L'australiano plaude il passaggio di Crutchlow in Ducati e i successi del fenomeno Marquez, suo successore alla Honda. 

L'australiano conferma, in un'intervista a Motosprint, i propri propositi di voler abbandonare il campionato automobilistico di Australian V8 Supercar, da lui considerato soltanto un impegno passeggero. Il 2014 sarà un anno di riposo da trascorrere in famiglia. Libero dalle pressioni dei week-end di gara, nei test Stoner si diverte a collaudare la Honda libero di macinare chilometri su chilometri: "Al momento non sento la mancanza dell'ambiente e non esistono le condizioni per rientrare nel giro". Tuttavia, se in futuro i nuovi regolamenti dovessero prevedere una riduzione dell'elettronica e un aumento della potenza dei motori, il centauro non esclude un possibile ritorno in MotoGP, con moto più difficili dove il pilota potrà fare la differenza: "Se attraverso i nuovi regolamenti si decideranno finalmente a buttare via tutta l'elettronica che si sta usando adesso e se allo stesso tempo aumenteranno di molto la potenza dei motori, allora potrei considerare il mio ritorno alle gare".

A proposito dell'imminente passaggio di Cal Crutchlow in Ducati, Stoner si esprime a modo suo: "E' una buona scelta dal punto di vista finanziario, ma non credo che la scelta di abbandonare la Yamaha avrà una piega considerevole sulla sua carriera". Dentro la Desmosedici, però, il potenziale esiste, insieme a qualcosa di buono. Secondo l'australiano, sarà fondamentale avere l'approccio mentale giusto per affrontare tutti i problemi della moto, assumendosi le responsabilità delle scelte tecniche e dei risultati insieme alla squadra. Infine, un commento sui successi del fenomeno Marquez: "E' un pilota molto veloce, ha talento ed è indubbiamente favorito per la conquista del titolo mondiale. Tuttavia giudico ancora Lorenzo e Pedrosa come i piloti più completi in circolazione".  

TAGS:
MotoGP
Stoner
Honda
Crutchlow
Ducati

I VOSTRI COMMENTI

curricurri64 - 13/09/13

si,mi ricordo,ma la sfida era impàri.la mgp era il doppio di cilindrata(esclusa yamaha).
una 500 2t vs 500 4t vincerebbe il 2t , penso...

segnala un abuso

gitstoner .......... - 13/09/13

Nel 2002 le motogp e le 500 han corso insieme e nonostante le motogp fossero solo al primo anno e quindi ancora acerbe surclassarano le 500 che si fecero vedere solo nei circuiti dove il motore non contava e si esaltavano per l agilita.Il primo pilota con la 500 arrivo settimo nel mondiale poi ci furono piloti come kato e barros che fecero il mondiale con entrambe le moto.

segnala un abuso

curricurri64 - 12/09/13

gitstoner,nn credo che lo sviluppo del 2t era finito,pensa solo ai progressi che ha avuto l iniezione elettronica in questi anni.anche nei 4t sono fermi basti pensare che spendono soldi x un cambio ,usabile anche su un 2t.,e nn sul motore.
nn credo neanche che un 4t in accelerazione batta un 2t di pari cilindrata.
sarebbe bella una sfida stessa moto,stesso peso escluso il motore.

segnala un abuso

gitstoner .......... - 12/09/13

Se da uns parte le motogp sono relativamente piu semplici in accelerazione sono piu impegnative in frenata causa peso e anche nei cambi di direzione.I due tempi sono stati dei mostri ma dire che adesso son piu facili è una stupidata colossale.Riguardo l elettronica è risaputo che i piu veloci sono anche quelli che la usano meno.Per dare dei vantaggi deve essere appena invasiva altrimenti rallenta la prestazione.

segnala un abuso

gitstoner .......... - 12/09/13

A parte che il due tempi era al limite dello sviluppo se oggi le motogp non avessero regolamenti limitanti di serbatoio e peso non oso immaginare come andrebbero per non parlare della coppia che surclassa un 500 due tempi.

segnala un abuso