MOTOGP

Marquez da record anche nella terza sessione di libere a Indianapolis

Bradl e Crutchlow i primi inseguitori, Rossi 7° e le Ducati ufficiali nel Q2

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Marc Marquez (Reuters)

Marc Marquez si conferma grande favorito per la MotoGP a Indianapolis. Lo spagnolo della Honda ha fatto segnare il miglior tempo del weekend al termine della terza sessione di prove libere, chiudendo in 1'38"844. Alle sue spalle Stefan Bradl (Honda) e Cal Crutchlow (Yamaha), secondo e terzo a tre e sei decimi. Indietro gli altri big: Pedrosa, Lorenzo e Rossi dal quinto al settimo posto. Ducati nella Q2 con Dovizioso 9° e Hayden 10°.

Insomma, sarà dura per gli avversari stare davanti a questo Marquez, deciso ad allungare ancora di più in classifica generale. Marc è stato l'unico a scendere sotto il muro dell'139" e a sorpresa sono sono stati i suoi grandi rivali a dargli fastidio. Il migliore degli altri è stato quel Bradl, suo avversario in Moto2, che ha guidato a lungo la sessione prima di inchinarsi alla RC213V numero 93. La Yamaha si è dovuta affidare a Crutchlow per interrompere la serie di Honda che vede anche Alvaro Bautista davanti a Lorenzo e Rossi, il cui distacco da Marquez è superiore ai sette decimi a conferma che qui la M1 fa fatica. Restano attorno al secondo le Ducati, che si consolano con il fatto di essersi qualificate entrambe direttamente alla fase decisiva delle qualifiche. Il primo degli eliminati è Andrea Iannone, undicesimo, mentre Aleix Espargaro guida le Crt pur non avendo migliorato il suo tempo di ieri. Bravi Danilo Petrucci e Claudio Corti, 13° e 15°. Non c'è pace, invece, per Ben Spies, protagonista di una caduta nella seconda metà del turno. L'americano della Ducati ha picchiato la spalla sinistra, dopo che la destra tanti problemi gli ha creato finora, rialzandosi dolorante e con una lussazione. Per lui fine settimana finito.

LA CLASSIFICA DELLE PROVE LIBERE 3

TAGS:
MotoGP
Indianapolis
Marquez
Bradl
Rossi
Ducati

I VOSTRI COMMENTI

robi440 - 17/08/13

Sono caduti anche altri piloti---Espargaro in modo simile....altri hanno rischiato con la Honda,Bradl, o con le Yamaha.In qst. caso la caduta di Spies non è dovuta alle problematiche della Ducati.
Il problema potrebbe essere l'asfalto della pista e alle gomme ..... l'anno scorso ci furono parecchie cadute nei turni di prova.

segnala un abuso

Ducati4ever - 17/08/13

Marquez fantastico! Mi piace! Però temo il giorno in cui finirà i jolly

segnala un abuso

albertorenna - 17/08/13

Come al solito invece di parlare di moto e di prestazioni qua si scrive contro a un pilota o un altro.. E' parecchio triste.. Io tifo Rossi ma godo a vedere guidare Marquez come godevo a vedere guidare Stoner quando correva, un appassionato vede quello.. Sembra una rivista di gossip.. Sveglia!!

segnala un abuso

vadopianolorono - 17/08/13

Nelle difficoltà si vedono i fenomeni, come ad esempio Casey Stoner. I normali stanno abitualmente nelle retrovie!!!

segnala un abuso

nandop6 - 17/08/13

Una Ducati da prendere con le molle.

Un Augurio di pronta guarigione a Spies.

segnala un abuso

nandop6 - 17/08/13

Eh si, è proprio un mito, 9 mondiali.
E andiamo con le scuse.

segnala un abuso

nandop6 - 17/08/13

Per la Yamaha sarà dura, grande Marquez ma grandissima Honda.
Un saluto ai tifosi di chi??? Forse agli anti tifosi.

segnala un abuso

Marcello - 17/08/13

Restiamo vicini....... ops, restiamo UNITI!!!!!!!

segnala un abuso