MOTOGP

Yamaha, promosso il cambio seamless

Dopo i test di Brno Rossi e Lorenzo lo vorrebbero al più presto: a Misano?

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ANNA CAPELLA

Jorge Lorenzo (Twitter)

Il nuovo cambio al più presto. Potrebbe essere questa l'indicazione uscita dai test di Brno targati Yamaha. Dovrebbe, anzi, dal momento che i due piloti - Rossi e Lorenzo - pare abbiano fatto considerazioni positive sul seamless, oggetto del desiderio atteso da inizio stagione. Risparmio di tempo, circa due decimi a giro, più una maggiore stabilità della moto in curva, sono questi i vantaggi effettivi apportati dall'introduzione del nuovo cambio.

I test erano a porte chiuse, per cui non ci sono dichiarazioni ufficiali del team, ma il parere dei piloti dovrebbe aver convinto anche il vertice nipponico tradizionalmente molto cauto nell'introduzione di novità di peso a stagione in corso. Di fatto il nuovo cambio arriverà sul quinto motore, l'unico che resta ancora da punzonare. Ed è probabile che i tempi di attesa non siano lunghi. Se si escludono i tre appuntamenti consecutivi di fine agosto, potrebbe arrivare presumibilmente già a Misano, magari usato solo in prova per poi debuttare in gara più avanti. Di fatto poter contare su un arma in più a fine mondiale non è banale, considerando che sulla sponda Honda non solo il seamless è realtà da parecchio tempo ma i piloti hanno anche un vantaggio punti da amministrare. Non moltissimo, considerando che ci sono ancora nove gare, ed è il motivo per cui Yamaha proverà ad accelerare da subito.

TAGS:
MotoGP
Yamaha
Rossi
Lorenzo
Brno

I VOSTRI COMMENTI

curricurri64 - 15/08/13

nandop6 sono 3 anni che dico che il problema di rossi è l impegno e la sua testa,con ducati a sempre passeggiato limitandosi ad arrivare davanti ad hayden e facendo il suo compitino.
la carriera di rossi e stata molto fortunata visto che a differenza di altri nn ha mai avuto infortuni.

segnala un abuso

nandop6 - 15/08/13

curricurri64
Comunque possiamo dire qualsiasi cosa ma in una carriera di 18 anni, 9 mondiali non si vincono perché non c'erano piloti o gommine varie. Oggi penso che Rossi non rischia più come dovrebbe, vuoi l'età, vuoi gli incidenti avuti.

segnala un abuso

nandop6 - 15/08/13

curricurri64
Malgrado l'antipatia io ho sempre reput@to Biaggi un campione a differenza di qualcuno qui che per svalutare Rossi dice che lui ed altri non erano piloti di livello. Secondo me anche per Biaggi nel 2005 l'età ha influito ma come dici tu e lo penso anche io il fattore squadra è una componente importantissima, non so chi seguisse Biaggi ma credo che se fosse stato un po più intelligente almeno un mondiale lo avrebbe vinto.

segnala un abuso

curricurri64 - 14/08/13

nandop6 potrei usare una scusa a voi cara,quella dell età,nel 05 max aveva34 anni,cmq i pochi risultati nn li imputo all età,come anke quelli di rossi in questi ultimi anni.basti dire ke ha vinto un mondiale a 41 anni.biaggi in hrc nn ha potuto portare nessuno di sua fiducia.sai dirmi ki era il suo capotecnico?ciò nonostante con una squadra fatta in pochi minuti e con pochi test,riusciva a stare in zona podio,era terzo in classifika a poche gare dalla fine,fino a ke la honda nn la tagliato fuori

segnala un abuso

nandop6 - 14/08/13

curricurri64
Scusa avevi ragione Biaggi nel 2004 non aveva la Honda ufficiale ma l'ha avuta nel 2005. Ma il risultato non cambia.

segnala un abuso

nandop6 - 14/08/13

curricurri64 - 12/08/13
nandop6,c avrei scommesso che tiravi fuori il 2004.la yamaha di rossi nn aveva neanche una vite uguale a quella che usava barros.sono andati alla max cubatura,hanno tolto i carburatori e una valvola alla testa,le misure sono diventate simili alla Honda.

Guarda io non sono un tecnico ma se in Yamaha sono riusciti a fare tutto questo in pochi mesi allora in Ducati devono cambiare mestiere.

segnala un abuso