MOTOGP

Lorenzo è il più veloce nei test di Barcellona

Lo spagnolo precede la Ducati di Hayden, Rossi cade ed è sesto. Buon ritorno della Suzuki: ottava con De Puniet

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Dopo aver vinto la gara, Jorge Lorenzo si conferma il più veloce anche nei test della MotoGP organizzata al Montmelò. Lo spagnolo della Yamaha chiude davanti a tutti col tempo di 1'41"904, oltre 1" più alto della pole di Pedrosa. Alle sue spalle la Ducati di Hayden, secondo a soli 51 millesimi, e la Honda di Bradl, terzo a 0"323. Quarto Dovizioso (0"513), sesto Rossi (0"609), vittima di una caduta. Ottimo ritorno della Suzuki: De Puniet è 8° a 0"772.

In pista erano assenti solo le Honda ufficiali di Pedrosa e Marquez e quella del team Gresini di Bautista, già di cammino ad Aragon per una due giorni che si concluderà mercoledì.

Più che ai big, però, l'attenzione era tutta rivolta sulla Suzuki per il primo confronto ufficiale con le altre moto di vertice. Ebbene, il risultato è stato sorprendentemente positivo, anche se bisogna dire che i tempi, da Lorenzo in giù, non sono stati praticolarmente rilevanti. Comunque sia, il test team ha lavorato diuramente con il suo collaudatore Randy De Puniet e i tempi registrati sembrano già essere sufficientemente competitivi. La Suzuki dimostra infatti di essere già più rapida delle Crt, Espargaro escluso.

In casa Yamaha, Rossi (una caduta senza conseguenze per lui) e Lorenzo (in sella solo al pomeriggio) si sono concentrati su prove di setting, con il pesarese che ha concentrato l’attenzione soprattutto sui problemi riscontrati all’anteriore. Nessuna novità sul fronte del cambio seamless, che non sarà provato nemmeno ad Aragon. La vera novità è stata la consegna della moto 2013 (quella di Rossi e Lorenzo per intenderci) a Cal Crutchlow. Buone notizie alla Ducati, con Dovizioso e Hayden che hanno messo a confronto la GP13 attuale con la versione laboratorio, mentre Pirro ha lavorato esclusivamente con la seconda.

Tanto lavoro anche per i team Crt, con la Magneti Marelli che ha provato un nuovo aggiornamento della sua centralina elettronica, incentrato sull'anti-impennamento e sul cambio elettronico.

LA CLASSIFICA DEI TEST DI BARCELLONA

TAGS:
MotoGP
Barcellona
Lorenzo
Suzuki

I VOSTRI COMMENTI

Caliggiasound - 19/06/13

Hanno messo a confronto la ducati GP13 con quella laboratorio ed è uscita fuori la versione dell'ortolano, neanche sul dritto stanno dietro alle giapponesi. Se non cambiano quel telaio sarà dura uscire dalla crisi, sta diventando un'agonia.
Profonda tristezza per l'amata rossa.

segnala un abuso

vadopianolorono - 19/06/13

roby: direi che hanno un gran margine di miglioramente, e forse Bautista è costretto a rischiare molto per cercare di stare nelle prime posizioni in gara!!!!

segnala un abuso

-roby- - 19/06/13

stilix ahahahah hai perfettamente ragione, io adoravo Mac Coy che non ha vinto una cippa,come anche Nitro Nory....Dimenticavo anche mister impennate a 90° "Hopper" Hopkins

segnala un abuso

-roby- - 19/06/13

Invece di rimenarla con Rossi,Stoner e solite polemiche,che ne dite di questi tempi?
6. Alvaro Bautista (Honda) 1’50”285
7. Randy De Puniet (Suzuki) 1’50”860
La Suzuki nel primo test "ufficiale" ha girato a 6 decimi dalla Honda di Bautista.
Son 2 secondi e 8 dalla vetta pero' se guardiamo il bicchiere mezzo pieno e un altro anno di sviluppo....

segnala un abuso

stilix - 19/06/13

Scusate tutti, macchisenefrega se Nakamoto dice una cosa e Furusawa un'altra. la morto è EMOZIONE e giustamente ognuno ha un pilota che gli trasmette queste emozioni. Puo non essere il piu forte ma è quello che ti piace. Non vedo dove sia il problema di tifare un pilota e rispettare gli altri. Personalmente Stoner mi stava simpatico come unagastrite, ma caspita che pilota!! Ho tifato Capirossi anche quando non vinceva nemmeno la coppa del nonno e tifo Vale anche se x ora non vince piu

segnala un abuso

maxeem - 19/06/13

come volevasi dimostrare:

I TEMPI ALLE 17
1. Jorge Lorenzo (Yamaha) 1’48”076
2. Marc Marquez (Honda) 1’48”434
3. Dani Pedrosa (Honda) 1’48”928
4. Valentino Rossi (Yamaha) 1’49”007
5. Stefan Bradl (Honda) 1’49”553
6. Alvaro Bautista (Honda) 1’50”285
7. Randy De Puniet (Suzuki) 1’50”860

segnala un abuso

maxeem - 19/06/13

gitstoner diciamo che sono abbastanza d'accordo con te su rossi ! secondo me non è un fuoriclasse, ma cmq un pilota fortissimo che è stato fin troppo aiutato e fortunato, ma questo non inficia la sua bravura non si vincono 9 mondiali solo con la fortuna e gli aiuti ! i marziani non esistono come diceva melandri!

segnala un abuso