MOTOGP ITALIA

Libere Mugello, Rossi deluso: "Fatto fatica, dobbiamo migliorare"

Il Dottore, che ha chiuso 21° nella seconda sessione di libere, è a caccia delle risposte giuste per migliorare la sua M1

  • A
  • A
  • A

E' un Valentino Rossi visibilmente deluso quello che ha chiuso la prima giornata di prove libere al Mugello per il GP d'Italia. Il 21° tempo registrato in FP2 non lascia alcun dubbio al Dottore: "Durante tutto il turno ho montato la gomme dure e tutti quelli che le avevano hanno fatto abbastanza fatica, poi alla fine, quando ho montato la morbida, avrei potuto fare un po' meglio, ma ho fatto un errore e sono andato dritto, ma non mi sarei migliorato di molto. Diciamo che quello che c'è scritto sulla classifica è abbastanza veritiero".

ansa

 "Già nel 2019 avevo avuto un weekend molto complicato. Ho avuto problemi in frenata, soprattutto alla San Donato, ma anche in altre parti del circuito faccio fatica a fermarmi e non sono abbastanza veloce nei cambi di direzione. Dobbiamo migliorare in quelle aree e lavorare anche un po' sull'elettronica perche' non siamo proprio a posto" ha detto Rossi.

Tanti interrogativi per il pilota del team Petronas: "Eppure nei test fatti a Jerez eravamo andati meglio e a Le Mans avevamo confermato il buon feeling, infatti durante i turni di prove ero stato veloce ed ero più vicino a quelli davanti. Qui siamo partiti con la moto esattamente uguale, ma il Mugello è una pista particolare e c'è bisogno di qualcosa di diverso. Domani cercheremo i bilanciamenti giusti perché oggi ho fatto fatica".

Suo fratello, Luca Marini, chiude col sedicesimo tempo: "Una prima giornata nel complesso positiva, abbiamo lavorato bene anche se mi aspettavo di essere più avanti in classifica. Sono stati davvero tutti molto forti, le gomme ti permettono di spingere a fondo e sicuramente domani si andrà sotto il record della pista. Un secondo di distacco dai primissimi non è affatto male, peccato perché nell’ultimo run nessuno voleva tirare e mi sono messo poi davanti a tutti io. Un buono step in avanti anche sul setting quindi ora concentriamoci sui dati per essere ancora più vicini domani”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments