MOTOGP SAN MARINO LIBERE 3

FP3 Misano: Bagnaia e Quartararo davanti a tutti, Aprilia 5° con Vinales, cadute per Rossi e Marquez

Miglior tempo del ducatista nella terza sessione di prove libere della MotoGP in vista delle qualifiche del quattordicesimo appuntamento iridato.

di
  • A
  • A
  • A

Francesco Bagnaia e Fabio Quartararo "anticipano" il Gran Premio di San Marino staccando il primo ed il secondo tempo del terzo turno di prove libere, separati tra loro di soli 39 millesimi. Terzo tempo per l'altra Ducati factory di Jack Miller (+0.153) che precede il campione in carica Joan Mir e Maverick Vinales con l'Aprilia.  Scivolata per Valentino Rossi ad inizio turno e per Marc Marquez nelle ultime battute.

Avvio di giornata piuttosto complicato per il "Dottore" e per il campione della Honda, entrambi a terra nel corso di un turno di prove (il primo del weekend ad andare interamente in scena su asfalto asciutto) che ha sancito pe entrambi la necessità di passare per il Q1 nella qualifiche del pomeriggio. Taglio superato invece in scioltezza dai protagonisti della corsa al titolo (Quartararo, Bagnaia, Mir, Zarco e Miller, il quintetto che guida la classifica generale), unitamente a Vinales, Rins, Pol Espargarò, Jorge Martin e Michele Pirro, quest'ultimo wild card Ducati in sella alla terza Desmosedici ufficiale. Resta fuori Aleix Espargarò al quale il sesto tempo alle spalle del neocompagno di squadra è stato cancellato per averlo stabilito oltrepassando i limiti della pista.

Oltre a Rossi e Marquez (alla fine 18esimo e 13esimo) , tra i big dovranno passare dal Q1 anche Franco Morbidelli (autore del 14esimo tempo 70 millesimi dalla vetta) con la Yamaha M1 Monster e Andrea Dovizioso, 20esimo (+1.138)in sella a quella "targata" Petronas. Iniziata con un paio di incidenti piuttosto seri nella Moto3 (Oncu e Surra) la mattinata ha fatto registrare diverse cadute anche nel terzo turno di prove libere della MotoGP: Rossi e Marque come detto, ma non solo. A terra sono finiti anche la wild card Honda Stefan Bradl ed i due piloti del team satellite KTM (Tech3) Danilo Petrucci ed Iker Lecuona. Alla sua seconda caduta in meno di ventiquattr'ore, lo spagnolo (alla fine 17esimo) è stato peraltro il migliore dei piloti in sella alla RC16 austriaca, visto che i due "ufficiali" Oliveira e Binder e lo stesso Petrucci occupano in quest'ordine le ultime tre caselle della classifica dei tempi.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments