Torino, è il giorno di Lyanco

Il difensore del San Paolo è il primo rinforzo per la prossima stagione

Lyanco è a Torino. Giornata decisiva per il difensore in arrivo dai brasiliani del San Paolo con una vera e propria full immersion nel mondo granata. Prima l'incontro con il presidente Cairo per mettere tutto nero su bianco. Il costo dell'operazione tra cartellino e bonus sarà da 9 milioni. Poi le visite mediche e l'incontro con il tecnico Mihajlovic. Nel pomeriggio il giocatore conoscerà i compagni di squadra al centro Sisport. 

Un post condiviso da Lyanco (@lyanco) in data:

Non potrà giocare partite ufficiali sino alla prossima stagione Lyanco, ma poter lavorare a Torino gli consentirà di conoscere i metodi di allenamento del tecnico serbo in vista dell'esordio in serie A. Il difensore di Vitoria, classe 1997, in attesa di trovare un appartamento abbastanza grande per la famiglia risiederà nell’hotel dove alloggia Sinisa Mihajlovic.

IL MESSAGGIO ALLA JUVE

"Sono orgoglioso della chiamata del Torino, una società con una storia e una tradizione nota anche in Brasile. Avrò bisogno di qualche tempo per adattarmi, una nuova lingua e nuovi compagni, ma spero che il processo sia veloce". Queste le prime parole di Lyanco che ha già lanciato la sfida agli odiati cugini: "La Juventus mi voleva ma il Torino mi ha voluto di più. Sarà bello e divertente giocare contro la Juve nel derby anche se la prima volta sarò spettatore. Non vedo l’ora di iniziare".

TAGS:
Torino
Lyanco
Cairo

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X