Mercato

Il direttore sportivo della Roma, Gianluca Petrachi, smentisce le voci di un possibile addio di Nikola Kalinic a gennaio. "Siamo contenti di lui, è un calciatore che si sta ritrovando e lo notiamo giorno dopo giorno in allenamento. Siamo convinti che nel girone di ritorno ci darà tante soddisfazioni. I nomi che si fanno non sono veri perché Nikola, per quanto ci riguarda, non è sul mercato", ha assicurato in un'intervista rilasciata al sito ufficiale del club. "Credo che il mercato di gennaio sia sempre di riparazione e non di rivoluzione. Non è semplice. In questa stagione, in un momento di grande emergenza, ci siamo guardati attorno per cercare qualche svincolato, ma era un momento delicato e ci mancava solo che mi mettessi gli scarpini io a cinquant'anni. È difficile migliorare la nostra rosa in questa fase - ha evidenziato il dirigente giallorosso - Noi crediamo moltissimo nel nostro gruppo. E credo che a gennaio ci saranno pochi movimenti. Poi se qualcuno, poco contento, vuole cercarsi qualche chance per andare a giocare da un'altra parte, lo prenderemo in considerazione". Ha fatto nuovamente capolino a Trigoria invece Bruno Peres. "Lo conosco bene. L'ho preso io a Torino. Lui sa giocare a calcio. Deve ritrovare quella fame, quell'umiltà che forse ultimamente aveva perso. La mia idea condivisa con Paulo (Fonseca, ndr) è di dargli una seconda chance, perché a tutti si concede nella vita. Deve ritrovarsi come uomo. Tutti possiamo sbagliare - ha evidenziato - Negli anni in granata si è visto il vero Bruno Peres e io ero lì, so come ha fatto a rendere. Lui ne è consapevole: gli daremo una possibilità e la prima volta che sbaglia è a casa".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A