Tonali, messaggio al Milan: "Sarebbe un sogno essere allenato da Gattuso"

Kouame saluta (e promuove) Piatek: "Può fare grandi cose, segna anche da casa sua..."

  • A
  • A
  • A

La somiglianza a Pirlo, sul campo e fuori, è così evidente che non servirebbe nemmeno sentirlo parlare. Poi, però, se lo ascolti non puoi davvero non rimanerne impressionato. Misurato, sempre, testa sulle spalle, non una parola fuori luogo. Uno che diresti timido, sicuramente educato. Diresti: il suo idolo è sicuramente un giocatore tutta eleganza. Invece no. È Rino Gattuso. Sandro Tonali, regista del Brescia e promessa del nostro pallone già finito nel giro delle Nazionali, non ha dubbi: "Essere allenato da Gattuso? Per me sarebbe un grandissimo piacere, sarebbe una cosa che ho sempre sognato da bambino, sono sempre stato tifoso del Milan. E poi mi ispiro a lui”. Per il momento, però, anche se un po' tutte lo vogliono, dal Milan appunto, fino all'Inter e alla Juve, lui non si sbilancia più di tanto: "Attualmente penso alla stagione con il Brescia, non ho pensato al futuro e ai tanti nomi che si fanno. Voglio concludere al meglio questa stagione, posso solo dire che gli interessi delle big fanno piacere e mi fanno capire i progressi che sto facendo nel mio percorso".

Altra giovane promessa e ancora Milan, anche se questa volta solo per salutare un compagno. Il genoano Christian Kouame, presente con Tonali al "Premio Amico dei Bambini”, ha colto l'occasione per parlare di Piatek: “Mi spiace che vada via, rimane un amico. Gli auguro ogni bene e spero che dia il massimo a Milano. Può fare grandi cose, è quel giocatore che vede sempre la porta, segna anche da casa sua”.

Infine Biglia, altro "rinforzo" rossonero: "Mi sto riprendendo, il recupero procede bene - dice l'argentino fermo per infortunio -. Ho sofferto per questi mesi fuori, perdendo un appuntamento a cui tenevo come la Supercoppa. L'importante è che la squadra prosegua su questa strada, siamo in crescita e continuiamo il lavoro iniziato la passata stagione con Gattuso. Siamo quarti, ma la stagione è ancora lunghissima e ora ci serve tranquillità dopo le tantissime voci di mercato che girano in questi giorni”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments