Morata, il Siviglia esce di scena: restano Milan e Atletico Madrid

Gli andalusi mollano lo spagnolo: "Operazione impossibile per noi". Il centravanti può essere inserito in uno scambio con Higuain, ma occhio ai Colchoneros...

  • A
  • A
  • A

E' ancora tutto da definire il futuro di Morata, la cui situazione è strettamente legata al possibile arrivo di Higuain al Chelsea. Lunedì il Siviglia, che era fortemente interessato all'attaccante, si è chiamato fuori: "Quando abbiamo iniziato a parlare di cifre - ha spiegato il ds degli andalusi - è bastato poco per capire che l'operazione era impossibile per noi". Sullo spagnolo resta forte l'interesse di Milan e Atletico Madrid.

Il Siviglia, dunque, dopo aver acquistato Munir El Haddadi non è più in corsa per Morata come confermato da Joaquin Caparros, ds del club: "Ci siamo messi in contatto con Morata e il Chelsea, ma tutto è finito lì. Quando abbiamo iniziato a parlare di cifre, è bastato poco per capire che l'operazione era impossibile per noi".

Discorso diverso per quanto riguarda Atletico Madrid e Milan, che rappresentano due ipotesi concrete. Secondo quanto riferito da As, la priorità del giocatore è tornare in Spagna e addirittura per i Colchoneros sarebbe disposto anche a ridursi lo stipendio da nove milioni di euro netti a stagione: nel caso in cui l'affare andasse in porto, Morata sarebbe tra l'altro un ostacolo in più per la Juventus negli ottavi di finale di Champions. Resta viva anche l'idea Milan, che avrebbe bisogno di un sostituto all'altezza nel caso in cui partisse Higuain. I rossoneri pensano anche a Piatek, ma il Genoa non sembra intenzionato a liberare il polacco prima di giugno. Così Morata, che al Chelsea ormai non trova più spazio, con la formula del prestito rappresenterebbe un'occasione ideale per i rossoneri quantomeno fino al termine della stagione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments