Milan, appuntamento con Sensi

Il regista del Sassuolo fa tappa a San Siro. Sotto gli occhi (interessati) di Leonardo

  • A
  • A
  • A

Le famose luci a San Siro si accenderanno domani pomeriggio sul volto e i piedi di Stefano Sensi. Appuntamento con il Milan, informale per quel che si può nel senso che in realtà trattasi solo di campionato. Ma Sensi al Milan piace, da tempo, e allora quale occasione migliore dello scontro del Meazza? Sarà un modo di vederlo all'opera direttamente, face to face, al centro di una partita che per il Milan è fondamentale e che il Sassuolo ha bisogno di non perdere. Difficile capire se Leonardo e i neroverdi troveranno modo e tempo per fare due chiacchiere su Sensi. Ma non impossibile, anche se a gennaio, quando il giocatore era stato accostato ai rossoneri, la distanza tra domanda e offerta era obiettivamente ampia. Squinzi non molla per meno di 25 milioni. Il Milan non vuole, e nemmeno può, avvicinare la richiesta. Poi si vedrà. In mezzo ci sono mesi e una qualificazione Champions che cambia anche gli orizzonti di mercato.

Intanto è tempo di enumerare obiettivi: vincere per l'Europa dei grandi. Oppure vincere per valorizzare una stagione. Il Milan, il Sassuolo, in mezzo Sensi. Magari sarà l'ultima da avversari, magari il regista dei neroverdi finirà davvero a Barcellona come il suo ex compagno Boateng e dentro una trattativa che dal Boa di gennaio portava proprio a questo. Leonardo resta defilato ma attento. Il tempo dirà il resto.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments