Mercato

"Una feroce delusione". Così Walter Sabatini ha commentato la sua avventura all'Inter. "Mi sono dimesso, nessuno mi ha cacciato - ha spiegato Sabatini - perché non mi sentivo più in sintonia con l'ambiente. La variazione di alcune situazioni nel governo cinese hanno avuto ripercussioni anche nel mondo del calcio e nel gruppo Suning e c'è stata una certa confusione rispetto al progetto iniziale. A quel punto la mia permanenza all'Inter sarebbe stata asfittica. Il mio modo di pensare e operare non era più in sintonia e non potevo più esprimere il mio potenziale ma non c'è nessun rammarico. Il passato è ormai alle spalle".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A