L'agente di Amauri: "Non è vicino"

"Su di lui ci sono tante squadre"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

GUGLIELMO TRUPO

Amauri, foto LaPresse

"Amauri al Parma". Il tormentone del mercato 2011 suonava pressoché così. In questa sessione estiva la 'musichetta' potrebbe tornare di moda. O potremmo non sentirla più. Perché la sensazione è che questa volta Amauri potrebbe tornare a vestire la maglia gialloblù. A inizio settimana è fissato l'incontro tra Leonardi e il suo entourage, nonostante la frenata del suo agente che predica calma: "Non è vicino al Parma, ci sono molte squadre su di lui".

Interessa a molti, ma Parma (e Ghirardi), esercitano un fascino particolare sull'attaccante brasiliano, che si sente ancora in debito con la città che lo ha fatto rinascere e tornare a essere il calciatore che avevamo visto al suo secondo sbarco in Italia. Perché il primo era targato sempre Parma, sì, ma solo per un attimo. Nel 2000 la società ducale lo aveva prelevato dal Bellinzona, ma non lo aveva mai fatto esordire, posticipando la sua prima apparizione nel campionato italiano con la maglia del Napoli. Dopo sei mesi alla Fiorentina, di cui si ricorda, a parte il numero di infortuni, il gol che tolse di fatto lo scudetto al Milan, Amauri è pronto a tornare, per la terza volta, a Parma.

"Il giocatore è svincolato e su di lui ci sono tante squadre - spiega Giampiero Pocetta frenando gli entusiasmi scatenati tra i tifosi gialloblù-. Dobbiamo valutare bene ogni situazione, ci interessa il discorso tecnico-tattico più che l'aspetto economico. Il giocatore ha bisogno di sentirsi al centro del progetto". E su questo ultimo punto Parma sbaraglierebbe ogni forma di concorrenza, dato che il progetto tecnico sarebbe caricato sulle sue spalle. Detto cilò bisogna pensare che il giocatore sia pure disposto a decurtarsi l'ingaggio, perché "Parma è una piazza che piace ad Amauri, dove tornerebbe volentieri dato che ha già fatto molto bene. Ma non per questo mi sento di dire - spiega Pocetta - che il giocatore è vicino al gialloblù. Che entrambi si piacciano non è un mistero, ma ci sono molte cose da sistemare e valutare". Magari nell'incontro che andrà in scena nella prima parte della settimana che verrà. Leonardi e l'entourage dell'attaccante si parleranno per trovare una soluzione e favorire il ritorno di Amauri al Parma.

I VOSTRI COMMENTI

lsmoretti - 02/07/12

AMAURI IL BIDONE DEL 2000,SOFFIA MA NON ASPIRA

segnala un abuso

zampotek - 02/07/12

no xsempremilanx ti sbagli non finirà al Parma, essendo un parametro zero sarà l'uomo x del Milan del mercato 2012......

segnala un abuso

xsempremilanx - 01/07/12

bravo amauri vai al parma come giovinco fai una quindicina di gol che poi il prossimo anno la volpe marmottino ti ricompra per 30 milioni

segnala un abuso