"Dedé-Milan? Sì, ma non titolare"

Serginho a SportMediaset: "Lo seguono"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MASSIMILIANO CRISTINA

Dedé, foto Ap

Alto, possente e col vizio del gol. Tra i possibili eredi al Milan di Thiago Silva, Dedè è il preferito dalla dirigenza rossonera. Il 24enne centrale del Vasco da Gama, già nel giro della Selecao, è considerato dagli esperti il più forte difensore presente in Sudamerica ma per l'ex terzino rossonero Serginho, contattato in esclusiva da SportMediaset.it, "è simile a Lucio ma ha ancora tanto da imparare soprattutto tatticamente in fase difensiva".

Se il Milan dovesse vendere Thiago Silva, si fa il nome di Dedé. Ci aiuta a conoscerlo?
"Dedé è un giocatore molto forte fisicamente, molto simile a Lucio ma ovviamente molto più giovane visto che ha solo 23 anni. E' un giocatore interessante che ha attirato l'attenzione di diversi club europei. E' altro più di un metro e novanta, con una buona tecnica ma una pecca tipica dei difensori brasiliani".

Ovvero?
"Come tutti i brasiliani diciamo che tatticamente non è proprio fortissimo. Dovrà lavorare parecchio per giocare in Europa ad alto livello".

In passato è già stato vicino al grande salto in Europa? Si è parlato di Udinese?
"Dei friulani non mi risulta, so che è stato molto vicino a giocare nel Genoa ma non se ne fece niente. Sarebbe alla prima grande esperienza fuori dal Brasile ma trattare col Vasco da Gama non è facile".

Nel caso il Milan potrebbe già puntare su di lui come titolare in difesa?
"Dipende da cosa vorrà fare la società se dovesse davvero vendere Thiago. Se vuole rimpiazzarlo con un giocatore dalle qualità simili, quasi impossibile, non dovrebbe puntare tutto su Dedé perché non è ancora pronto per il calcio italiano da protagonista. Se invece lo volesse inserire in organico come uno dei quattro, potrebbe starci. Potrebbe crescere ed esplodere nel giro di poco tempo se avrà la costanza e la voglia di imparare dai compagni. Certo, comunque, è un giocatore diverso da Thiago Silva. Più forte fisicamente ma molto meno tecnico. Lo stanno seguendo ma da lì a comprarlo ce ne passa".

Vendere Thiago cosa vorrebbe dire per il Milan?
"Io spero rimanga perché il Milan perderebbe tantissimo. Ha caratteristiche introvabili al giorno d'oggi, è il numero uno. Un difensore fortissimo che ogni anno migliora sempre di più. Per il bene del Milan dovrebbe rimanere".

Per il Milan si è parlato anche di Rafael Toloi in passato. E' ancora un nome possibile?
"Sì in passato c'era stato qualche contatto ma non se ne fece nulla. Secondo me è un treno passato. Quest'anno è retrocesso in Serie B col Goias e la possibilità in Nazionale l'ha avuta ma non è andato benissimo. Secondo me è una porta chiusa".

I VOSTRI COMMENTI

chrisab - 12/06/12

la vostra politica sta combiando non acquistate più trentenni a parametro zero?!!!!!!!!!!!

segnala un abuso

benjy88 - 12/06/12

federico sulla difesa posso essere d' accordo sahin a madrid non ha fatto nulla il centrocampista ideale è hernanes e strootman non è questo gran che appunto hai detto bene balotelli lo conosciamo è sopravalutato vedi europeo e anni di panchina dzeko mi tengo ibra tutta la vita piuttosto prendo lewandosky che costa di meno

segnala un abuso

federico di pato branco 89 - 12/06/12

benjy.. poi una linea difensiva Hummels,Mexes,Dedè,Kolarov ti sembra inaffidabile?il primo(23)è un fenomeno,il secondo ha esperienza,Dedè(quasi 24)è forte,Kolarov ha un gran piede.A centrocampo Montolivo(27 anni),Strootman(22) ha le caratteristiche giuste per il centrocampo di Allegri,Sahin(quasi 24) è un regista/trequartista mancino di qualità,può essere l'erede di Seedorf,Gotze(quasi 20 anni) è un grande talento,Balotelli lo conosciamo,e Dzeko(26) è il giocatore giusto per sostituire Ibra.boh!

segnala un abuso

benjy88 - 12/06/12

federico quindi vuoi fare come la roma vincere uno scudetto ogni 20 anni?pensieri tuoi non sono d'accordo questo non è il dna milan e mai lo sarà spero altrimenti si dovremo piangere seriamente p.s l'arsenal dovrebbe insegnarti qualcosa

segnala un abuso

federico di pato branco 89 - 12/06/12

benjy quella formazione è il massimo che possiamo permetterci oggi per costruire un futuro importante,perché tenere un fuoriclasse ultratrentenne in mezzo a una squadra di brocchi non ha senso.Preferisco una squadra con grandi potenzialità e un bilancio sano,e quindi la possibilità di tornare grandi e giocare finali di Champions,piuttosto che una coppetta o uno scudettino occasionali per poi far schifo in Europa stile juve,con le vecchie glorie in campo.

segnala un abuso

benjy88 - 12/06/12

FEDERICODI PATO BRANCO COL CUORE IN MANO IL CALCIO NON FA PER TE I GIOCATORI CHE PROPONI NON SONO CERTEZZE E NON SONO NEANCHE ECCEZZIONALI TI CONSIGLIO DI GUARDARE PIU CALCIO INTERNAZIONALE E VISTO IL TUO NIK PUOI DIRE A PATO DI SVEGLIARSI CHE SONO DUE ANNI CHE NON GIOCA A PALLONE?

segnala un abuso

i-piu-titolati - 12/06/12

scudetti di cartone
Invece in champions la juve dominerà e la vincerà...ma cambia tipo va!!!

segnala un abuso