Inter, Barella è ufficiale: "Determinato e ambizioso, benvenuto!"

Il centrocampista ha firmato un quinquennale: arriva in prestito con obbligo di riscatto

L'Inter abbraccia ufficialmente Nicolò Barella: dopo lo sbarco a Milano di giovedì sera, il centrocampista ha svolto le classiche visite mediche (prima all'Humanitas di Rozzano e poi l'idoneità al Coni) prima di recarsi in sede per firmare il contratto quinquennale da circa 2,5 milioni di euro a stagione. Poi ha raggiunto Lugano per un primo contatto con i nuovi compagni e col tecnico nerazzurro i Antonio Conte, che lo reputa centrale nel progetto e nell'impianto tattico della squadra. 

Avendo disputato l'Europeo Under21, l'ex giocatore del Cagliari godrà ancora di qualche giorno di vacanza, per poi aggregarsi al gruppo da settimana prossima. Al club sardo vanno 45 milioni di euro: 12 milioni di prestito oneroso, 25 per il riscatto più 8 di bonus. Barella ha voluto sempre e solo l'Inter. Era stato chiaro e quando la Roma ha provato a inserirsi nella trattativa, dal giocatore è arrivato un secco no. Lo alletta la prospettiva di giocare la Champions League, naturalmente, ma anche quella di essere allenato da Conte. Che ora avrà un altro rinforzo di qualità, dopo Stefano Sensi, in mezzo al campo.

IL COMUNICATO DELL'INTER

Nicolò Barella è ufficialmente un nuovo giocatore dell'Inter. Il calciatore italiano arriva dal Cagliari Calcio a titolo temporaneo annuale con obbligo di trasformazione della cessione temporanea in cessione definitiva. Barella ha firmato un contratto quinquennale.

Una bottiglia di Champagne appena stappata: lo hanno sempre definito così, Nicolò Barella. Lui, nato a Cagliari il 7 febbraio 1997, è cresciuto con tre capisaldi insostituibili nella sua vita: la famiglia, la Sardegna e il pallone. Da calcio, rigorosamente. Perché quando la mamma lo portò agli allenamenti di pallacanestro, lo ritrovò in un angolo a palleggiare con i piedi con il pallone da basket.

Nel suo destino c'era e c'è il calcio. Un'attitudine allenata nella scuola Calcio Gigi Riva di Cagliari. Un nome un programma, soprattutto per chi è nato a Cagliari. Un ex nerazzurro, Gianfranco Matteoli, si accorse subito che Nicolò spiccava. Per personalità, per il suo essere vivace, per le sue scelte in campo. Caratteristiche che ha sviluppato negli anni, mantenendo sempre fede alla sua personalità. Nicolò non ha mai cambiato modo di essere. In campo non è timido, non ha paura. Contrasta tanto perché è portato a riconquistare il pallone, perché la sua ambizione è vincere. Ha chiuso la scorsa stagione al primo posto della classifica dei giocatori che hanno recuperato più palloni e nelle ultime due stagioni è stato il centrocampista che ha vinto più duelli.

La trafila nelle giovanili al Cagliari, un prestito al Como, poi un primato: il più giovane calciatore ad aver indossato la fascia di capitano del club sardo, a 20 anni. Sono 121 le partite in A disputate con i rossoblù, con 7 gol. Con la Nazionale ha raccolto presenze con tutte le Under, dalla 15 alla 21, collezionando un argento agli Europei Under 19 (2016) e un bronzo ai Mondiali Under 20 (2017). Ma ormai Nicolò Barella fa parte della Nazionale maggiore: 7 presenze e due gol.

Determinato e ambizioso, Nicolò Barella inizia la sua nuova avventura con la maglia dell'Inter. A lui va l'in bocca il lupo di tutto il popolo nerazzurro. #WelcomeNicolò

IL SALUTO DEL CAGLIARI

TAGS:
Mercato
Inter
Cagliari
Barella
Visite

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X