Guardiola: "Nessun anno sabbatico nel 2020, se non mi cacciano resto al City"

Il tecnico spagnolo: "Ho due anni di contratto, resterò"

  • A
  • A
  • A

Nessun addio al City nel 2020, nessuna voglia di cambiare. Pep Guardiola, a margine di un torneo benefico di golf (il Costa Brava Legends Trophy), smentisce per l'ennesima volta le voci che, un giorno sì e l'altro pure, continuano a circolare sul suo conto: "Non prendo anni sabbatici, le notizie escono, si copiano e non si verificano. Ho due anni di contratto e, se non mi mandano via, resterò".

Le dichiarazioni dello spagnolo, riportate dal Mundo Deportivo, riguardano anche l'ultima stagione alla guida del City: "Vincere la Premier non è facile, ci sono tanti grandi club. E vincere la Premier, oltre a tutti gli altri titoli inglesi, penso sia più importante. E' più divertente della Champions perché dura più a lungo. Vincere il campionato è una stagione straordinaria anche se si crede il contrario". Poi un commento sull'acquisto di Hazard da parte del Real: "Hanno preso un ottimo giocatore... Non siamo gli unici a spendere soldi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments