Nel segno di Jura

C'era una volta il derby del basket anche a Milano

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nel segno di Jura

La stagione più gloriosa del basket in Italia è coincisa con il derby di Milano. Una storia lunga quasi trent'anni. Il periodo di vita della seconda squadra di Milano. All'Onestà, Mobilquattro e Xerox. Questi i tre celebri nomi che ha avuto la squadra che è riuscita alla fine degli anni '70 a primeggiare sugli storici e più blasonati rivali della Simmenthal (poi Cinzano, Billy ecc...).

Un libro che nasce dall'amore di vecchi tifosi che hanno voluto trasferire su carta il ricordo della loro passione. Una passione legata a una storia iniziata nel 1957. In quell'anno nasceva All'Onestà. Una squadra capace di collezionare ben sei promozioni consecutive e dai campionati minori trasferirsi nella Serie A del basket.

Una storia milanese anche nel nome. L'originario, All'Onestà, era una marca di grandi magazzini cittadini in diretta concorrenza con la più celebre Rinascente. Un'ascesa irresistibile quella di questa squadra, che nel 1971 riuscì a raggiungere un clamoroso terzo posto nella classifica finale.

All'inizio degli anni '70 cambia lo sponsor ma non la filosofia della squadra. Un gruppo di mobilieri acquisisce la società ma senza ridimensionarne le ambizioni. Nasce la Mobilquattro, forte di giocatori principalmente lombardi (in particolare varesini). Inizia il periodo d'oro di quella che è divenuta la seconda squadra di Milano e che per un anno, il 1975 ,diventerà l'unica formazione cittadina in Serie A, vista la retrocessione del Cinzano.

A illuminare l'epopea Mobilquattro, divenuta poi Xerox, la presenza in squadra di un campione di valore assoluto: Chuck Jura con il suo mitico numero11. Americano del Nebraska, figlio di una stagione in cui grandi campioni lasciavano gli  States per l'impossibilità di trovare spazio nella NBA (che allora non aveva certo le dimensioni di oggi). Insieme a Jura vennero anche Bob Morse dalla Pennsylvania e Stewe Howes da Washington. Campioni divenuti quasi icone generazionali.

Il libro, ricchissimo di foto e statistiche, diventa un'occasione imperdibile per rivivere una stagione della storia del basket e soprattutto di quella della Milano sportiva. Che continua ancora oggi, anche se nei campionati regionali.

 

TITOLO: L'ALTRA MILANO

AUTORI: S. OLIVARI - G. SPECCHIA

EDITORE: INDISCRETO

PAGINE: 368

PREZZO: 50 EURO

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento