Higuain, l'ultimo dei "maledetti": via dalla Juve ed è flop

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Gonzalo Higuain (Milan) - Sacrificato nel nome di Ronaldo, il Pipita sperava di rilanciarsi a Milano. Dopo soli 6 mesi ha alzato bandiera bianca.
Foto 2
Mattia Caldara (Milan) - Sacrificato dalla Juve per il figliol prodigo Bonucci, in rossonero l'ex Atalanta è stato prima vittima del modulo Gattuso e poi di uno strappo. Una sola presenza con il Dudelange.
Foto 3
Leonardo Bonucci (Milan) - Nell'estate 2017 ha sbattuto la porta in faccia alla Juve per alcuni dissidi con Allegri. La stagione a Milano è stata con più ombre che luci prima del ritorno a Torino dopo solo una stagione.
Foto 4
Patrick Schick (Roma) - Nel luglio 2017 era ormai tutto fatto per il passaggio alla Juve, ma l'attaccante ceco non passò le visite mediche. Sbarcò poi alla Roma, dove si è perso e non sta mantenendo le promesse.
Foto 5
Alvaro Morata (Real Madrid e Chelsea) - Le due buone stagioni in bianconero gli sono valse il ritorno a casa a Madrid. Seppur non prima scelta, al Real non ha sfigurato ma è caduto in disgrazia una volta passato al Chelsea nell'estate 2017.
Foto 6
Simone Zaza (West Ham, Valencia e Torino) - Il tempo di vincere uno scudetto in bianconero (2015-2016) e poi l'addio. West Ham, Valencia e Torino gli hanno dato una chance ma, a parte un buon inizio di campionato nella passata stagione, sono arrivate solo delusioni.
Foto 7
Fernando Llorente (Siviglia, Swansea e Tottenham) - Dopo due buone stagioni alla Juve (in particolare la prima), torna in Spagna con il Siviglia dove ha un ruolo da comprimario. Poi va allo Swansea, club di basso profilo inglese e infine al Tottenham, dove ricopre il ruolo di vice-Kane (e non gioca quasi mai).
1
2
3
4
5
6
7

Gonzalo Higuain è solo l'ultimo dei calciatori vittime di una sorta di maledizione: lasci la Juve e tutto va a rotoli. Ci sono sempre eccezioni (vedasi Pogba e Quagliarella), ma negli ultimi anni sono davvero tanti i giocatori vittima di questa sorta di sortilegio. Il Milan ne sa qualcosa (oltre al Pipita anche Caldara e Bonucci), ma anche Schick (scartato dopo le visite mediche), Morata, Zaza e Llorente hanno vissuto e stanno vivendo momenti poco felici.

>
Venezia, il titolo è a un passo

Venezia, il titolo è a un passo

La Reyer fa valere il fattore campo, batte Sassari e porta la serie scudetto sul 3-2

Italia-Brasile (Getty Images)

Mondiali donne: Italia prima nel girone

Con il Brasile sconfitta 1-0 indolore

James Rodriguez (Getty Images)

James vicino al Napoli

Ancelotti riabbraccia il colombiano

Juve-Rabiot, è la volta buona?

Juve-Rabiot, è la volta buona?

Il francese, a lungo inseguito, adesso sembra vicino ai bianconeri

Semenya, imbattibile e discussa

Semenya, imbattibile e discussa

Non perde mai ed è al centro di un caso clamoroso. Ma Caster non si arrende

Un simulatore per tutti: anche i disabili possono guidare

Un simulatore per tutti: anche i disabili possono guidare

MC SIM MONZA ha realizzato il primo e unico simulatore di guida per disabili

Platini, dal Nancy alla Uefa

Platini, dal campo alla Uefa

La fotostoria della carriera di Michel

Adrenalina, emozioni e festa: la 24 Ore di Le Mans al box Kessel

Adrenalina, emozioni e festa: 24 Ore al box Kessel

A Le Mans abbiamo seguito da vicino il primo equipaggio tutto femminile al volante di una Ferrari

I giornali: 18 giugno

I giornali: 18 giugno

La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri