• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ufficio Stampa

Foto 2

Ufficio Stampa

Foto 3

Ufficio Stampa

Foto 4

Ufficio Stampa

Foto 5

Ufficio Stampa

Foto 6

Ufficio Stampa

Foto 7

Ufficio Stampa

Foto 8

Ufficio Stampa

Foto 9

Ufficio Stampa

Foto 10

Ufficio Stampa

Foto 11

Ufficio Stampa

Foto 12

Ufficio Stampa

Foto 13

Ufficio Stampa

Foto 14

Ufficio Stampa

Foto 15

Ufficio Stampa

Foto 16

Ufficio Stampa

Foto 17

Ufficio Stampa

Foto 18

Ufficio Stampa

Foto 19

Ufficio Stampa

Foto 20

Ufficio Stampa

Foto 21

Ufficio Stampa

Foto 22

Ufficio Stampa

Foto 23

Ufficio Stampa

Foto 24

Ufficio Stampa

Foto 25

Ufficio Stampa

    Yamaha presenta la XSR700

    La Yamaha entra nel settore delle Faster Sons, una denominazione che rende omaggio ai modelli delle precedenti generazioni, scegliendo di collaborare con il leggendario bike maker giapponese che lavora a Los Angeles, Shinya Kimura. Sulla base di questa prestigiosa collaborazione è stata presentata la nuova XSR700, ultima arrivata nella gamma Sport Heritage, con uno stile neo retrò che rende omaggio alla carismatica Yamaha XS650. XSR700 è un piacere per tutti i sensi: il design è esaltato da un numero di componenti di qualità che ne esaltano il look. Il pilota assapora sensazioni vintage, con la sella two tone montata su un telaietto posteriore facilmente “smontaibile “. Il faro anteriore neo retro si fa notare per lo stile e il serbatoio retrò, con gusci laterali in alluminio, ricorda al pilota che è seduto su una “Faster Sons”. La nuova XSR700, che in assetto di marcia pesa solo 186 kg, è il primo esemplare di una nuovo specie di moto, una moto entry level e un’icona di modernità che aggiunge un tocco di stile alla guida di tutti i piloti, più o meno esperti. Il tachimetro tondo in stile retrò LCD è al centro del largo manubrio inclinato all’indietro, per una posizione di guida naturale ed eretta. Una griglia laterale nasconde e protegge l’elettronica hi-tech. La qualità dei materiali come l’alluminio in molti componenti come il supporto del parafango anteriore e il copri radiatore, le cover serbatoio contribuiscono a suggerire il feeling retrò. Alla colonna sonora giusta pensa la marmitta compatta, e gli pneumatici anteriore e posteriore Pirelli Phantom non solo si fanno notare per il loro battistrada classico, ma tengono anche la moto in stretta connessione con la strada. Il cuore pulsante di XSR700 è l’evoluto bicilindrico frontemarcia Yamaha da 689 cc, brillante motore che ha spinto al successo diversi degli ultimi modelli di punta in tutta Europa. Costruito secondo la filosofia “crossplane”, è un motore che eroga una coppia lineare, per accelerazioni brucianti e vivacità in tutte le marce. Gli scoppi irregolari e la fasatura a 270° assicurano accelerazioni da brivido e una trazione sorprendente, mantenendo un’erogazione fluida ed eccitante fino ai regimi di giri più elevati. Non è ovviamente una potenza senza controllo, e XSR700 eccelle anche nella maneggevolezza, grazie al telaio compatto e leggero che regala una grande agilità e al forcellone corto da 530 mm che aumenta il controllo. La combinazione motore-telaio e l’ABS di serie rendono XSR700 la scelta perfetta per chi con la moto è alla prime armi e offrono invece grande divertimento ai piloti più smaliziati. Nella sospensione posteriore Monocross l’ammortizzatore è orizzontale ed è montato direttamente sul carter motore, per risparmiare spazio, rendendo più pulite le linee del retrotreno, e migliorare le prestazioni della ciclistica. La tecnologia di oggi che rivitalizza lo stile di ieri continua con i cerchi in alluminio a 10 razze, e con la potenza frenante dei doppi freni anteriori a margherita da 282 mm, con pinze a 4 pistoncini. La nuova XSR700 sarà disponibile in colorazione Forrest Green e Garage Metal, a partire da novembre 2015.

    >
    Sbk, Ducati festeggia le 350 vittorie

    Ducati, festa per le 350 vittorie Sbk

    Bautista e Davies ospiti in fabbrica a Borgo Panigale

    Milano riabbraccia il Palalido

    Milano riabbraccia il Palalido

    Ormai pronto alla riapertura il nuovo impianto cittadino

    Vale Rossi maestro a Misano

    Valentino maestro a Misano

    Rossi protagonista di una lezione di guida in pista a scopo benefico

    Formula E, Porsche in pista in Spagna

    Formula E, Porsche in pista

    Test a Calafat con Hartley e Jani in vista del debutto

    Manchester City, gli acquisti più costosi di Guardiola

    I fab 14 di Guardiola: spese monstre

    Gli acquisti più costosi effettuali dal tecnico al Manchester Citydal 2015/16

    Juventus 2019/20, chi potrebbe arrivare in estate

    Rivoluzione Juventus, chi potrebbe arrivare in estate

    Occhi su Zaniolo, Chiesa e Joao Felix. Ramsey già preso, Romero bloccato

    Juventus, chi potrebbe partire in estate

    Juventus, chi potrebbe partire in estate

    Da Dybala a Douglas Costa, i giocatori in bilico. Il caso CR7

    I giornali del 18 aprile

    I giornali del 18 aprile

    La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

    Porto-Liverpool immagine per immagine

    Liverpool, poker sul velluto

    Porto steso 1-4: Klopp in semifinale