• Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn

WDW 2016: Redding batte Stoner

Il paddock di Misano è stato completamente riempito da moto e Ducatisti provenienti da ogni parte del mondo, accomunati dalla grande passione per le Rosse di Borgo Panigale. Una marea di moto che ha pacificamente invaso la Riviera Romagnola e occupato ogni centimetro quadrato del paddock del circuito. Le migliaia di Ducatisti si sono quindi dedicati alle tantissime attività e alle iniziative proposte per questo WDW2016; test dinamici, prove in pista, mostre, concorsi, stunt-man, musica divertimento e, nel tardo pomeriggio, la gara di accelerazione Diavel Drag Race by Shell Advance riservata ai piloti Ducati MotoGP e SBK di oggi e di ieri che, in sella alle potentissime Ducati Diavel Carbon, si sono sfidati in pista. Quattro batterie a eliminazione diretta seguite da due semifinali e una finale hanno animato la Diavel Drag Race by Shell Advance, che ha visto al via piloti del calibro di Casey Stoner (due volte iridato della MotoGP, Campione del Mondo nel 2007 con la Ducati), Andrea Dovizioso e Andrea Iannone (i due portacolori del Ducati Team), Loris Capirossi (ex pilota MotoGP Ducati), Chaz Davies (pilota del Team Aruba.it Racing – Ducati), Regis Laconi (ex pilota ufficiale Ducati e vincitore dell’edizione 2014 della Drag Race) oltre a Scott Redding (pilota OCTO Pramac Yakhnich) e Hector Barbera Barbera (pilota Avintia Racing). Dopo le emozionanti fasi eliminatorie i piloti sono arrivati alla finale della Diavel Drag Race by Shell Advance, battendosi sul filo dei centesimi. A spuntarla è stato Scott Redding, seguito da Casey Stoner e Regis Laconi, che ha battuto Andrea Iannone in semifinale. Al termine della gara il saluto di tutti i piloti al pubblico presente, che ha visto mettere letteralmente su tela tutti gli pneumatici Pirelli delle Diavel Carbon per una serie infinita di spettacolari “burn-out” di tutti i partecipanti alla gara. L’Ingegner Gigi Dall’Igna, Paolo Ciabatti e Carlos Checa (quest’ultimo non in gara perché ancora convalescente a causa di un incidente avuto alcuni mesi fa) hanno rispettivamente premiato i tre vincitori sul podio per poi invitare pubblico e piloti allo stadio Santamonica, adiacente il circuito, per lo spettacolo serale con tanto di concento dal vivo di un Ducatista “speciale” come Piero Pelù, che con il suo rock ha fatto scatenare pubblico e piloti.

>
Franciacorta, Ferri diventa campione in Gara1

Gara1, a Ferri basta il terzo posto per essere campione

Il pilota del team Forte Group sale sul podio dietro a Panzavuota e Ghirelli e trionfa matematicamente nel campionato smart EQ

Franciacorta, le foto delle qualifiche

Le qualifiche in Franciacorta

L'equipaggio Panzavuota-Bodega conquista la pole position nella sessione di prove ufficiali del sabato

I giornali del 19 novembre

I giornali del 19 novembre

La rassegna stampa dei quotidiani italiani ed esteri

Tennis: Zverev è il 'maestro'

Zverev è il 'maestro'

ATP Finals: battuto Djokovic in finale

Pitana miglior arbitro dei Mondiali

Pitana miglior arbitro dei Mondiali

Il direttore di gara argentino ha vinto il "Premio Campanati"

Valencia, AFP

Gran finale col diluvio

Ultima gara della stagione MotoGP condizionata dalla pioggia

Golf, Race to Dubai: trionfa Francesco Molinari, le foto dell'impresa

Molinari, trionfo storico

Francesco vince la Race to Dubai

Franciacorta, le immagini e le premiazioni di Gara1

Franciacorta, le foto di Gara1

Domina Panzavuota. Lembo e Simoni premiati per le categorie Over, Under e Lady

Rally: Ogier, è qui la festa

Ogier, è qui la festa

Il francese è campione del mondo per la sesta volta consecutiva