F1 Gran Bretagna, Hamilton: "Sono senza fiato, è come la prima volta"

Bottas accusa il colpo: "La stavo vincendo, fregato dalla Safety Car"

  • A
  • A
  • A

Lewis Hamilton gongola dopo l'ennesimo trionfo di una stagione che continua a dominare, arrivato davanti al pubblico di casa: "Mi manca il respiro, non riesco neanche a spiegare quanto sono fiero oggi, davanti al mio pubblico, alla mia famiglia, al mio team. Vedevo tutte le bandiere britanniche sugli spalti giro dopo giro. Sono davvero grato a tutta questa gente, mi sono sentito come se fosse la prima volta. Spero si siano goduti questa giornata. Le sei vittorie qui? Non avrei mai potuto farlo senza questa gente, il mio team, i ragazzi in fabbrica, tutti coloro che mi sostengono per tutto l'anno. Quando dico grazie al team mi riferisco a duemila persone, io sono solo una ruota nell'ingranaggio. Sono immensamente felice di far parte di questo team".

Grande amarezza, invece, nelle parole di Bottas, che ha perso una gara alla sua portata ed è scivolato a - 39 dal vicino di box in classifica mondiale: "Non ho molto da dire. Congratulazioni a Lewis, ha fatto una grande gara. Io mi sono fermato prima e stavo controllando il gap sul pit stop. In sostanza stavo vincendo la gara, ma poi c'è stata la Safety Car, Lewis si è potuto fermare e mi ha fregato. Mi sono dovuto poi anche fermare alla fine, non è stata proprio la mia giornata. Il passo è stato buono, dobbiamo continuare su questa strada. Il risultato delle qualifiche è stato positivo e anche il passo gara è stato buono e ho lottato bene. Continueremo a lottare, sicuramente non è il momento di arrendersi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments